750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog di cuochinonsinasce.it

Blog di cuochinonsinasce.it

Blog di cucina per chi ama la buona tavola, fatto di ricette facili, sicure (tutte sperimentate) che stupiranno i tuoi ospiti!

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #torte
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

per la pasta:

3 uova

gr.180 di farina 00

gr.150 di zucchero

una noce di burro fuso

una punta di cucchiaino di colorante alimentare rosso

il succo di 2 limoni

una bustina di lievito per dolci

 

per la crema:

3 tuorli

un cucchiaio di farina 00

4 cucchiai di zucchero semolato

un foglio di colla di pesce

2 bicchieri colmi di latte intero

 

per la finitura:

4 cucchiai di liquore alla ciliegia

1/2 bicchiere d'acqua

2 cucchiai di zucchero semolato

2 fogli di colla di pesce

 

per finire:

frutti di bosco, fragole, mirtilli, lamponi a volontà

 

Prepara la torta:

dividi i tuorli dagli albumi.

Monta gli albumi a neve ben ferma.

Monta i tuorli con lo zucchero fino a renderli chiari e spumosi, aggiungi la farina, il lievito e il colorante alimentare e amalgama, aggiungi il succo di due limoni e amalgama ancora, poi incorpora il burro fuso e infine, molto delicatamente anche gli albumi.

Spruzza di spray antiaderente una teglia rettangolare, versaci il composto e inforna a 180° per circa 30 minuti.

Sforna la torta, capovolgila su un tagliere, lasciala raffreddare , quindi dividila in due per il senso della lunghezza.

Prepara la gelatina:

fai ammorbidire 1 foglio di colla di pesce in un po' d'acqua fredda, metti in un pentolino lo zucchero, il liquore e l'acqua e falli andare fin tanto che il tutto non sarà diventato sciropposo, aggiungi la colla di pesce ben strizzata, il colorante alimentare e lascia che si sciolga, versa ora lo sciroppo ottenuto sul fondo di uno stampo da plum cake e aspetta che si raffreddi, poggia ora il primo strato di torta sopra la gelatina solidificata.

Metti a bollire il latte.

Dividi i tuorli dagli albumi e metti i tuorli in una bastardella , aggiungi lo zucchero e amalgama energicamente, aggiungi anche la farina e amalgama ancora, infine aggiungi il latte, amalgama il composto e fallo cuocere a bagnomaria mescolando con un mestolo o una frusta fino a quando la crema comincerà ad addensarsi.

Togli la crema dal fuoco e trasferiscila in una bastardella fredda di frigorifero.

Metti ad ammorbidire 2 fogli di colla di pesce in un po' d'acqua fredda quindi strizzali bene e falli sciogliere a fuoco dolce insieme a qualche goccia di limone, versa ora la colla di pesce nella crema e amalgama in fretta e bene.

Versa la crema nello stampo da plum cake, aggiungi la frutta e ricopri con il secondo strato di torta e fai riposare in frigo.

Dopo 4-5 ore togli la torta dal frigo e impiattala, decora quindi con la frutta rimasta.

 

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #secondi di pesce
foto F.Calvino

foto F.Calvino

Ingredienti:

un bel filetto di baccalà salato

2 spicchi d'aglio

olio q.b.

sale , pepe

1/2 litro di latte intero

un bicchiere di vino bianco

una grossa noce di burro

gr.200 di parmigiano grattugiato

2 peperoni rossi

pane casereccio tostato

 

Tieni a bagno il filetto di baccalà per 12 ore cambiando spesso l'acqua, spellalo e taglialo a tocchetti.

Metti in una pirofila un po' d'olio e gli spicchi d'aglio e falli andare per un minuto o due in modo da insaporire l'olio, aggiungi il baccalà e fallo rosolare, bagna col vino bianco e fai evaporare, aggiungi ora il latte e fai cuocere il baccalà fino a quando il latte sarà completamente ritirato.

Trasferisci il baccalà nel frullatore, aggiungi il burro e il parmigiano grattugiato e frulla tutto quanto insieme.

Poggia i peperoni rossi sulla leccarda e inforna a 200° , girando di tanto in tanto fino a quando non risulteranno belli abbrustoliti.

Togli i peperoni dal forno e spellali fin tanto che sono ancora caldi, aggiustali di sale e condiscili con un po' d'olio.

Taglia il pane a fette e abbrustoliscilo leggermente.

Poggia su ogni piatto un coppapasta, metti al centro del coppapasta un cucchiaio o due di mousse di baccalà e decora con un paio di filetti di peperone, aggiungi poi qualche fettina di pane tostato, sfila il coppapasta e d è pronto.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #quiche e frittate
foto S.Falleni

foto S.Falleni

...Vi potrei stupire con effetti speciali... Invece mi limiterò a condividere con chi riuscirà a comprenderne il senso, l'entusiasmo incommensurabile nell'aver preparato un piatto oltremodo banale ma a costo zero e a metri, non chilometri , zero.

Frittata alta tipo quelle spagnole che si gustano alla "barra" nei locali delle campagne intorno a Toledo, preparata con agli di campo selvatici e strigoli raccolti dal sottoscritto nei pressi della propria dimora.

Ho preso una ventina circa di agli che si presentano in questa stagione ancora a bulbo unico, li ho tritati finemente e passati sotto l'acqua per far perdere un po' di acidità , poi li ho cotti, aggiungendo acqua per farli stufare per circa 20 minuti dopodiché ho aggiunto un' insalatiera di foglie di "strigoli" e infine ho composto la mia frittata  succulenta mettendoci circa 7 uova fresche sbattute e leggermente salate ,ho girato più volte la stessa aggiungendo sempre un po' di uova fino a farla diventare altina.

Servita a tavola con abbondante parmigiano ha fatto una figura egregia .

Buon cibo a tutti

 

RICETTA DI SIMONE FALLENI

Grazie Simone!

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Chi l'ha detto che non si può fare un buon piatto usando, se occorre prodotti in scatola? Basta saper scegliere e un pizzico di fantasia, così, anche con poco tempo a disposizione si possono creare piatti appetitosi, facili e veloci.

Certo non mi si può considerare una "purista", ma va bene lo stesso, io sono solo una donna ai fornelli, con poco tempo a disposizione e tanta fantasia e voglia di cucinare!

 

Ingredienti:

 

gr.100 di pasta per lasagne (lo confesso, ho usato le sfoglia velo!)

una lattina di ceci

uno spicchio d'aglio

un rametto di rosmarino

qualche foglia di timo

gr.100 di bacon

gr.50 di panna fresca

olio, sale q.b.

il succo di 1/2 arancia

1/2 bicchiere scarso di vino bianco

la buccia grattugiata di 1 arancia

 

Metti in un padellino un goccio d'olio, uno spicchio d'aglio e un rametto di rosmarino, falli andare per un minuto o due e aggiungi i ceci in scatola sgocciolati, aggiusta di sale e fai insaporire per un paio di minuti.

Trasferisci i ceci nel frullatore, aggiungi buccia d' arancia grattugiata, un pizzico di pepe se ti piace ,e la panna fresca, frulla tutto quanto insieme.

Scotta la pasta in acqua salata  alla quale avrai aggiunto qualche goccia d'olio , scolala, passala sotto un getto d'acqua fredda.

Prendi un foglio di pasta,stendilo su un tagliere, metti al centro un cucchiaio di farcia e arrotola su se stesso ottenendo un cannellone che poggerai sul fondo di una pirofila da forno leggermente oliata.

Prepara allo stesso modo gli altri cannelloni, spennella la superficie di questi con un goccio d'olio e tienili in caldo in forno a 180° per il tempo che sarà necessario a preparare il sughetto.

Metti in un padellino:il bacon tagliato a listarelle con un goccio d'olio, aggiungi un rametto di timo e fallo andare a fuoco moderato, aggiungi il succo dell'arancia e il vino e fai ritirare.

Togli i ceciotti dal forno e impiatta aggiungendo un cucchiaio di sughetto e un rametto di timo.

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #dolci al cucchiaio
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

gr.250 di yogurt Muller

gr.200di Philadelphia

una scatola di gr.250 di mango sciroppato

4 cucchiai colmi di zucchero semolato

una mela renetta

5 fogli di colla di pesce

gr.200 di biscotti

gr.150 di burro

1 cucchiaio di succo di limone

3 tuorli d'uovo

 

Sbriciola i biscotti, fai sciogliere il burro, versalo sui biscotti sbriciolati e amalgama il tutto, poi stendi il composto sul fondo di una tortiera a cerniera e riponi in frigo, intanto prepara la crema.

Sbuccia la mela , tagliala a dadini di circa un cm e falla cuocere in un pentolino con 4 cucchiai di zucchero, falla andare per circa 7-8 minuti.

Metti in una bastardella:

lo yogurt, il Philadelphia, il succo del mango, il mango spezzettato , la mela cotta col suo sciroppo, i tuorli d'uovo e amalgama il tutto con le fruste.

Fai ammorbidire la colla di pesce in un bicchiere di acqua fredda, poi strizzala e mettila in un pentolino assieme al succo di limone , fai sciogliere sul fuoco a fiamma moderata e aggiungi qiundi al composto mescolando energicamente.

Fai riposare per circa 30 minuti mescolando di tanto in tanto, trascorso questo tempo rovescia il composto sul fondo di biscotti me fai raffreddare in frigo per una notte.

 

 

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #secondi di pesce
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

gr.200 di tonno fresco in un unica fetta

uno zucchino

2 cucchiaini di caviale

misticanza di radicchi q.b.

qualche fetta sottile di finocchio

il succo di 1/2 limone

il succo di 1/2 arancia

buccia d'arancia tagliata a julienne q.b.

olio extravergine d'oliva

sale

pepe rosso in grani

timo fresco

 

 

Congela il tonno fresco per una notte, scongelalo e taglialo a fette sottilissime non più grandi di cm.4 x 4.

Lessa uno zucchino lasciandolo piuttosto al dente, taglialo quindi a tronchetti di 4-5 cm di altezza.

Scava leggermente i tronchetti di zucchino.

Metti in una bastardella il succo di 1/2 limone e di 1/2 arancia, aggiungi sale, pepe rosso in grani, olio e qualche fogliolina di timo.

Metti le fettine di tonno nella bastardella e falle stare per una decina di minuti.

Condisci la misticanza di radicchi e il finocchio con olio e sale.

Poggia sul fondo di ogni piatto un po' d'insalata, metti al centro un tronchetto di zucchino, poggia nell'incavo del tronchetto un cucchiaino di caviale e un po' di buccia d'arancia tagliata a julienne , infine aggiungi il tonno e un po' della sua marinata.

 

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi
foto C.Sechi

foto C.Sechi

...Tutte le volte è la stessa storia, insomma , succede sempre così; quando c'e qualche festa o ricorrenza, il mio amore chiede dei piatti della tradizione e siccome è calabrese , le sue sono sempre tradizioni abbondanti, formato extra large tanto per intenderci, poi ci sono anch'io, che vorrei festeggiare con qualcosa legato alle tradizioni della Toscana, qualche piatto di famiglia insomma,poi c'è Lulù...che non si è ben capito cosa mangi, ma anche lei reclama i suoi piatti, e infine c'è la voglia di provare sempre qualcosa di nuovo.Così ce ne andiamo, io e il mio lui, a fare ola spesa.

-Ricordati che voglio la pastiera! E il fragone! Poi che Pasqua è se non mi fai la cassata? E l'uovo lo voglio FONDENTE, ma proprio FONDENTISSIMO !

-Uff...sempre la pastiera e la cassata... a me i canditi non piacciono! Io voglio l'agnello cotto come lo faceva mia nonna Vittoria! E i crostini di fegatini, che festa è senza quelli?  Ma se abbiamo già tre uova di cioccolato a casa, perché ne vuoi comprare un altro?

-Uno fondente per me, uno al latte per te, uno kinder per Lulù, e poi ci sarebbe quello con le nocciole...vuoi non provarlo?!?

-Ma così diventiamo tutti ciccia e brufoli!!!

-Insomma, Pasqua viene una volta l'anno e tu me la vuoi boicottare!

Va bene, va bene, compriamo tutto...(cosa non si farebbe per amor di pace...)

E così cominciamo ad aggirarci fra gli scaffali del supermercato.

-Ecco la ricotta, quanta ne prendo per la pastiera?

-...Non saprei ma 250-300 grammi dovrebbero bastare credo.

-Come , solo una scatola piccola piccola? Ma tu mi vuoi boicottare! Prendiamolne due, e poi c'e anche la cassata, ecco prendiamone quattro...no, cinque!

-Ma dai!

-Ricordati che voglio il fragone, quante uova prendo?

-10000 forse possono bastare.

Insomma, per farla breve, arriviamo a casa con tanta di quella roba che il frigo nemmeno si chiude, poi c'è il rito della preparazione delle cibarie e come volevasi dimostrare avanza una tonnellata di ricotta, che fare?

In questi giorni ho preparato ravioli e cannelloni in diverse maniere, oggi mi sono inventata questi qua, i RAVIOCCHI, una via di mezzo fra i ravioli e gli gnocchi, ripieni di una sorta di besciamel preparata con aggiunta di panna e formaggio, eccoli qua.

Dimenticavo, la panna era avanzata da un cheese cake che proprio non potevamo fare a meno di preparare.

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

Per i raviocchi:

4 grosse patate

farina q.b.

1 uovo

 

 per la farcia:

gr.250 di panna fresca

gr. 70 di burro

un cucchiaio colmo di farina

gr.150 di parmigiano grattugiato

 

per condire:

gr.100 di pistacchi sgusciati

gr.100 di parmigiano

olio extravergine d'oliva q.b.

un grosso mazzo di basilico

Ricotta salata affumicata q.b.(ricotta crotonese)

 

Lessa le patate in abbondante acqua salata, scolale, sbucciale, lasciale intiepidire e schiacciale, aggiungi farina 00 quanto basta, e un uovo.

Non ho dato la quantità della farina perché la quantità può variare a seconda del tipo di patate, se sono scolate molto bene o poco, se sono state cotte con la buccia o senza ecc..

Impasta il tutto fino ad ottenere una pasta un po' meno molle di quella degli gnocchi, stendila col matterello e ricavane dei dischi di circa 8 cm di diametro.

Metti in un pentolino un cucchiaio colmo di farina e il burro, lascia che si sciolga sempre mescolando con una frusta, aggiusta di sale, aggiungi la panna e fai riprendere il bollore sempre mescolando, appena la besciamel sarà addensata aggiungi il parmigiano grattugiato e amalgama ancora, poi fai raffreddare.

Metti al centro di ogni disco di pasta un cucchiaino di farcia e richiudi come fosse un raviolo.

Metti nel frullatore:l'olio extravergine d'oliva, i pistacchi sgusciati, il parmigiano e il basilico e frulla tutto insieme fino ad ottenere una crema.

Lessa i raviocchi in abbondante acqua salata e scolali appena vengono a galla.

Metti sul fondo di ogni piatto un cucchiaio di pesto di pistacchi, quattro o cinque raviocchi e aggiungi un po' di ricotta affumicata a scaglie.

 

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

gr.200 di pasta all'uovo fresca del tipo per lasagne (la ricetta alla categoria "paste base")

 

Per la farcia:

gr.200 di ricotta fresca

1 uovo

gr.100 di parmigiano grattugiato

una grattatina piuttosto generosa di zenzero fresco

qualche fogliolina di timo fresco

 

per la salsa:

 

3 scalogni

olio, sale

pepe rosso in grani

1/2 bicchiere di vino bianco

il succo di 1/2 limone

1 cucchiaino di marmellata di limoni

un rametto di timo

un rametto di rosmarino

 

Per finire:

parmigiano a scaglie q.b

qualche grano di pepe rosso

una grossa noce di burro

un cucchiaino di farina

 

Dopo aver preparato la pasta stendila piuttosto sottile e ricavane dei rettangoli di circa cm.10 x 15, lessali in abbondante acqua salata alla quale avrai aggiunto un filo d'olio.

Prepara la farcia: impasta la ricotta con un po' di sale, se vuoi aggiungi anche un pizzico di noce moscata, qualche fogliolina di timo, l'uovo, lo zenzero fresco e il parmigiano grattugiato.

Stendi ogni rettangolo di pasta su un tagliere , farciscilo con un cucchiaio di ricotta e richiudilo formando dei cannelloni.

Poggia i cannelloni sul fondo di una teglia antiaderente imburrata, cospargili di parmigiano a scaglie e inforna a 180°  per un a quindicina di minuti, non serve farli gratinare, basta solo scaldarli.

Prepara la salsa:

Metti in un pentolino:l'olio, il sale, il pepe rosso in grani, lo scalogno tagliato grossolanamente, il rosmarino, il timo, il vino bianco e il succo di limone, se vuoi puoi aggiungere anche la buccia di 1/2 limone e la marmellata, fai andare per circa 20 minuti, filtra la salsa col colino cinese, aggiungi una noce di burro infarinata e fai rapprendere per un minuto o due.

Metti sul fondo di ogni piatto un cucchiaio o due di salsa, tre cannelloni e aggiungi infine un po' di pepe rosso in grani.

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #antipasti
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

6 mazzancolle

il succo di 1/2 arancia e di 1/2 limone

olio , sale,

pepe rosso in grani

la buccia grattugiata di un'arancia

gr.150 di cous cous

brodo vegetale q.b.

una noce di burro

un pomodoro maturo

un cipollotto fresco

gr.200 di piselli

1 aglietto fresco

 

Pulisci le mazzancolle , tagliale a dadini piuttosto piccoli e mettile a marinare in  succo di limone e succo di arancia, sale  pepe rosso in grani e buccia d'arancia grattugiata.

Prepara il cous cous seguendo le istruzioni riportate sulla scatola, aggiungi quindi una noce di burro, un pomodoro maturo tagliato a dadini e un cipollotto fresco tritato.

Fai andare in padella l'aglietto fresco con i piselli, aggiusta di sale e frulla il tutto eventualmente aggiungendo un goccio di brodo per rendere la salsa un po' meno densa.

Metti sul fondo del piatto un po' di passato di piselli, poggia al centro del piatto un coppapasta, pressa all'interno del coppapasta un po' di cous cous e termina con uno strato di mazzancolle marinate, se vuoi aggiungi qualche fogliolina di basilico fresco.

 

 

 

 

 

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #finger food
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Chi ha avuto modo di fare un viaggio in Grecia certo conosce la tiropita, una sorta di fagottino di pasta sfoglia ripieno di formaggio feta, si mangiano a colazione, a merenda, sono cibo da strada e da bar, io ho pensato di proporvele, un po' italianizzate, per un aperitivo o per un pic - nik, sono semplici e veloci da realizzare e di solito piacciono a tutti, anche a coloro che non vedono di buon occhio la cucina esterofila.

 

Ingredienti:

 

due confezioni di pasta sfoglia rettangolare

gr.150 di formaggio FETA

gr.100 di parmigiano grattugiato

un uovo

un uovo per spennellare

paprica dolce in polvere q.b.

 

Metti nel frullatore la feta, il parmigiano grattugiato e l'uovo e impasta tutto quanto insieme.

Taglia la pasta sfoglia e ricavane dei quadrati di 7-8 cm. di lato, metti al centro di ogni quadrato un cucchiaio di farcia, richiudi a triangolo, spennella con l'uovo sbattuto e spolvera con un pizzico di paprica dolce.

Inforna a 180°-200° per 15 minuti e servi ancora calde.

Leggi i commenti

Post recenti

Ospitato da Overblog