750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog di cuochinonsinasce.it

Blog di cuochinonsinasce.it

Blog di cucina per chi ama la buona tavola, fatto di ricette facili, sicure (tutte sperimentate) che stupiranno i tuoi ospiti!

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #secondi di pesce
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

gr.200 di tonno fresco in un unica fetta

uno zucchino

2 cucchiaini di caviale

misticanza di radicchi q.b.

qualche fetta sottile di finocchio

il succo di 1/2 limone

il succo di 1/2 arancia

buccia d'arancia tagliata a julienne q.b.

olio extravergine d'oliva

sale

pepe rosso in grani

timo fresco

 

 

Congela il tonno fresco per una notte, scongelalo e taglialo a fette sottilissime non più grandi di cm.4 x 4.

Lessa uno zucchino lasciandolo piuttosto al dente, taglialo quindi a tronchetti di 4-5 cm di altezza.

Scava leggermente i tronchetti di zucchino.

Metti in una bastardella il succo di 1/2 limone e di 1/2 arancia, aggiungi sale, pepe rosso in grani, olio e qualche fogliolina di timo.

Metti le fettine di tonno nella bastardella e falle stare per una decina di minuti.

Condisci la misticanza di radicchi e il finocchio con olio e sale.

Poggia sul fondo di ogni piatto un po' d'insalata, metti al centro un tronchetto di zucchino, poggia nell'incavo del tronchetto un cucchiaino di caviale e un po' di buccia d'arancia tagliata a julienne , infine aggiungi il tonno e un po' della sua marinata.

 

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi
foto C.Sechi

foto C.Sechi

...Tutte le volte è la stessa storia, insomma , succede sempre così; quando c'e qualche festa o ricorrenza, il mio amore chiede dei piatti della tradizione e siccome è calabrese , le sue sono sempre tradizioni abbondanti, formato extra large tanto per intenderci, poi ci sono anch'io, che vorrei festeggiare con qualcosa legato alle tradizioni della Toscana, qualche piatto di famiglia insomma,poi c'è Lulù...che non si è ben capito cosa mangi, ma anche lei reclama i suoi piatti, e infine c'è la voglia di provare sempre qualcosa di nuovo.Così ce ne andiamo, io e il mio lui, a fare ola spesa.

-Ricordati che voglio la pastiera! E il fragone! Poi che Pasqua è se non mi fai la cassata? E l'uovo lo voglio FONDENTE, ma proprio FONDENTISSIMO !

-Uff...sempre la pastiera e la cassata... a me i canditi non piacciono! Io voglio l'agnello cotto come lo faceva mia nonna Vittoria! E i crostini di fegatini, che festa è senza quelli?  Ma se abbiamo già tre uova di cioccolato a casa, perché ne vuoi comprare un altro?

-Uno fondente per me, uno al latte per te, uno kinder per Lulù, e poi ci sarebbe quello con le nocciole...vuoi non provarlo?!?

-Ma così diventiamo tutti ciccia e brufoli!!!

-Insomma, Pasqua viene una volta l'anno e tu me la vuoi boicottare!

Va bene, va bene, compriamo tutto...(cosa non si farebbe per amor di pace...)

E così cominciamo ad aggirarci fra gli scaffali del supermercato.

-Ecco la ricotta, quanta ne prendo per la pastiera?

-...Non saprei ma 250-300 grammi dovrebbero bastare credo.

-Come , solo una scatola piccola piccola? Ma tu mi vuoi boicottare! Prendiamolne due, e poi c'e anche la cassata, ecco prendiamone quattro...no, cinque!

-Ma dai!

-Ricordati che voglio il fragone, quante uova prendo?

-10000 forse possono bastare.

Insomma, per farla breve, arriviamo a casa con tanta di quella roba che il frigo nemmeno si chiude, poi c'è il rito della preparazione delle cibarie e come volevasi dimostrare avanza una tonnellata di ricotta, che fare?

In questi giorni ho preparato ravioli e cannelloni in diverse maniere, oggi mi sono inventata questi qua, i RAVIOCCHI, una via di mezzo fra i ravioli e gli gnocchi, ripieni di una sorta di besciamel preparata con aggiunta di panna e formaggio, eccoli qua.

Dimenticavo, la panna era avanzata da un cheese cake che proprio non potevamo fare a meno di preparare.

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

Per i raviocchi:

4 grosse patate

farina q.b.

1 uovo

 

 per la farcia:

gr.250 di panna fresca

gr. 70 di burro

un cucchiaio colmo di farina

gr.150 di parmigiano grattugiato

 

per condire:

gr.100 di pistacchi sgusciati

gr.100 di parmigiano

olio extravergine d'oliva q.b.

un grosso mazzo di basilico

Ricotta salata affumicata q.b.(ricotta crotonese)

 

Lessa le patate in abbondante acqua salata, scolale, sbucciale, lasciale intiepidire e schiacciale, aggiungi farina 00 quanto basta, e un uovo.

Non ho dato la quantità della farina perché la quantità può variare a seconda del tipo di patate, se sono scolate molto bene o poco, se sono state cotte con la buccia o senza ecc..

Impasta il tutto fino ad ottenere una pasta un po' meno molle di quella degli gnocchi, stendila col matterello e ricavane dei dischi di circa 8 cm di diametro.

Metti in un pentolino un cucchiaio colmo di farina e il burro, lascia che si sciolga sempre mescolando con una frusta, aggiusta di sale, aggiungi la panna e fai riprendere il bollore sempre mescolando, appena la besciamel sarà addensata aggiungi il parmigiano grattugiato e amalgama ancora, poi fai raffreddare.

Metti al centro di ogni disco di pasta un cucchiaino di farcia e richiudi come fosse un raviolo.

Metti nel frullatore:l'olio extravergine d'oliva, i pistacchi sgusciati, il parmigiano e il basilico e frulla tutto insieme fino ad ottenere una crema.

Lessa i raviocchi in abbondante acqua salata e scolali appena vengono a galla.

Metti sul fondo di ogni piatto un cucchiaio di pesto di pistacchi, quattro o cinque raviocchi e aggiungi un po' di ricotta affumicata a scaglie.

 

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

gr.200 di pasta all'uovo fresca del tipo per lasagne (la ricetta alla categoria "paste base")

 

Per la farcia:

gr.200 di ricotta fresca

1 uovo

gr.100 di parmigiano grattugiato

una grattatina piuttosto generosa di zenzero fresco

qualche fogliolina di timo fresco

 

per la salsa:

 

3 scalogni

olio, sale

pepe rosso in grani

1/2 bicchiere di vino bianco

il succo di 1/2 limone

1 cucchiaino di marmellata di limoni

un rametto di timo

un rametto di rosmarino

 

Per finire:

parmigiano a scaglie q.b

qualche grano di pepe rosso

una grossa noce di burro

un cucchiaino di farina

 

Dopo aver preparato la pasta stendila piuttosto sottile e ricavane dei rettangoli di circa cm.10 x 15, lessali in abbondante acqua salata alla quale avrai aggiunto un filo d'olio.

Prepara la farcia: impasta la ricotta con un po' di sale, se vuoi aggiungi anche un pizzico di noce moscata, qualche fogliolina di timo, l'uovo, lo zenzero fresco e il parmigiano grattugiato.

Stendi ogni rettangolo di pasta su un tagliere , farciscilo con un cucchiaio di ricotta e richiudilo formando dei cannelloni.

Poggia i cannelloni sul fondo di una teglia antiaderente imburrata, cospargili di parmigiano a scaglie e inforna a 180°  per un a quindicina di minuti, non serve farli gratinare, basta solo scaldarli.

Prepara la salsa:

Metti in un pentolino:l'olio, il sale, il pepe rosso in grani, lo scalogno tagliato grossolanamente, il rosmarino, il timo, il vino bianco e il succo di limone, se vuoi puoi aggiungere anche la buccia di 1/2 limone e la marmellata, fai andare per circa 20 minuti, filtra la salsa col colino cinese, aggiungi una noce di burro infarinata e fai rapprendere per un minuto o due.

Metti sul fondo di ogni piatto un cucchiaio o due di salsa, tre cannelloni e aggiungi infine un po' di pepe rosso in grani.

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #antipasti
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

6 mazzancolle

il succo di 1/2 arancia e di 1/2 limone

olio , sale,

pepe rosso in grani

la buccia grattugiata di un'arancia

gr.150 di cous cous

brodo vegetale q.b.

una noce di burro

un pomodoro maturo

un cipollotto fresco

gr.200 di piselli

1 aglietto fresco

 

Pulisci le mazzancolle , tagliale a dadini piuttosto piccoli e mettile a marinare in  succo di limone e succo di arancia, sale  pepe rosso in grani e buccia d'arancia grattugiata.

Prepara il cous cous seguendo le istruzioni riportate sulla scatola, aggiungi quindi una noce di burro, un pomodoro maturo tagliato a dadini e un cipollotto fresco tritato.

Fai andare in padella l'aglietto fresco con i piselli, aggiusta di sale e frulla il tutto eventualmente aggiungendo un goccio di brodo per rendere la salsa un po' meno densa.

Metti sul fondo del piatto un po' di passato di piselli, poggia al centro del piatto un coppapasta, pressa all'interno del coppapasta un po' di cous cous e termina con uno strato di mazzancolle marinate, se vuoi aggiungi qualche fogliolina di basilico fresco.

 

 

 

 

 

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #finger food
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Chi ha avuto modo di fare un viaggio in Grecia certo conosce la tiropita, una sorta di fagottino di pasta sfoglia ripieno di formaggio feta, si mangiano a colazione, a merenda, sono cibo da strada e da bar, io ho pensato di proporvele, un po' italianizzate, per un aperitivo o per un pic - nik, sono semplici e veloci da realizzare e di solito piacciono a tutti, anche a coloro che non vedono di buon occhio la cucina esterofila.

 

Ingredienti:

 

due confezioni di pasta sfoglia rettangolare

gr.150 di formaggio FETA

gr.100 di parmigiano grattugiato

un uovo

un uovo per spennellare

paprica dolce in polvere q.b.

 

Metti nel frullatore la feta, il parmigiano grattugiato e l'uovo e impasta tutto quanto insieme.

Taglia la pasta sfoglia e ricavane dei quadrati di 7-8 cm. di lato, metti al centro di ogni quadrato un cucchiaio di farcia, richiudi a triangolo, spennella con l'uovo sbattuto e spolvera con un pizzico di paprica dolce.

Inforna a 180°-200° per 15 minuti e servi ancora calde.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #secondi di carne
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

Un cosciotto d'agnello

2 spicchi d'aglio

2 rametti di rosmarino

un bicchiere di vino bianco

sale, pepe

olio extravergine d'oliva

patate novelle q.b.

 

Taglia il cosciotto a pezzi monoporzione.

Trita finemente l'aglio e il rosmarino, aggingi sale e pepe e amalgama.

Passa ogni pezzo di agnello nel trito appena preparato e mettilo in una teglia da forno con un po' d'olio e fallo rosolare a fiamma viva, aggiungi il vino e fallo sfumare, inforna quindi a 180° per circa 30-40 minuti, se vuoi puoi mettere nella teglia anche le patate novelle, che, precedentemente salate assorbiranno tutto il sapore dell'agnello.

Se durante la cottura la carne dovesse asciugarsi un po' troppo aggiungi un ramaiolo di brodo oppure copri con un foglio di domopack.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi di pesce
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

gr.200 di tonno fresco

un rametto di rosmarino

uno spicchio d'aglio

un pizzico di peperoncino

un bicchiere di passato di pomodoro

172 bicchiere scarso di vino rosso (si, ho detto proprio ROSSO)

olio, sale

 

Taglia il tonno a dadini e fallo andare in padella con un po' d'olio ,un trito di aglio e rosmarino e un pizzico di peperoncino, bagna col vino e  appena questo sarà evaporato aggiungi il passato di pomodoro e fai ritirare.

Scola i paccheri piuttosto al dente e saltali in padella assieme al sughetto.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #quiche e frittate
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Se proprio non avete vogli di cucinare , ecco una frittatina super rapidissimissima.

 

Ingredienti:

2 uova

1 peperoncino dolce

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

un cucchiaio di cipolle fritte disidratate

2 zucchini lessi

olio, sale

aceto balsamico Q.B.

 

Trita il peperoncino e fallo andare in padella con un po' d'olio, sbatti le uova col parmigiano grattugiato e poi cuocile in padella, trasferiscile in una pirofila monoporzione in ceramica, aggiungi quindi una spolverata di cipolle fritte disidratate.

Taglia gli zucchini lessi a rotelle e poggiali sul piatto vicino alla frittata, aggiungi un po' d'olio e dell'aceto balsamico e la cena è pronta.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #antipasti
CANAPE' CON QUEL CHE C?é

Ingredienti:

 

gr.100 di farina di mais

2 bicchieri di latte

gr.100 di parmigiano

1 cipolla

gr.150 di spek

una noce di burro

gr.100 di stracchino

olio, sale

 

Trita la cipolla e falla soffriggere lentamente in un po' d'olio, aggiungi il  latte e  una presa di sale e fallo bollire, aggiungi la farina di mais poco alla volta e falla bollire sempre mescolando, cuoci per il tempo necessario, aggiungi la noce di burro e il parmigiano grattugiato , amalgama il tutto e poi trasferisci la polenta in uno stampo rettangolare leggermente oliato .

Fai raffreddare la polenta, toglila dallo stampo, tagliala a fettine quadrate e poggia sopra ogni canapè un pezzettino di stracchino, inforna per qualche minuto in modo che lo stracchino si sciolga, poi poggia su ogni canapè  una fettina di spek e se vuoi decora con qualche fogliolina di maggiorana fresca.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #zuppe
Zuppa di farro

Cosè il farro?

Una varietà di grano oggi poco coltivata ma conosciutissima in Garfagnana dove fa da base a questa splendida zuppa, un piatto della tradizione insomma, forse non proprio primaverile, ma visto che questa Pasqua si prospetta all'insegna della pioggia...

 

Ingredienti:

gr.100 di grano farro

gr.200 di fagioli (qua ho usato i Borlotti, ma vanno bene anche i Solfini , i Cannellini e i fagioli di Sorana)

un ciuffo di salvia

un rametto di rosmarino

un paio di spicchi d'aglio

un paio di cucchiai di passato di pomodoro

un paio di fette di pane toscano

sale, pepe

olio extravergine d'oliva  ... non per essere campanilista ma se usate l'olio toscano bello verde e pungente è ancora meglio.

 

Metti a bagno i fagioli per una notte.

Trascorso questo tempo metti a lessare i fagioli in abbondante acqua salata con uno spicchio d'aglio e un ciuffetto di salvia.

Fai lessare il grano in acqua salata e poi scolalo.

Appena i fagioli saranno cotti metti in una casseruola

un goccio d'olio, lo spicchio d'aglio e il rametto di rosmarino e falli andare per un minuto o due, il tempo di insaporire l'olio.

Togli il rosmarino e l'aglio dalla pentola, aggiungi un paio di cucchiai o tre di passato di pomodoro, metà dei fagioli lessati, l'altra metà passati al passatutto, acqua di cottura dei fagioli q.b. e il grano farro debitamente scolato, fai riprendere il bollore ed eventualmente aggiusta di sale.

Spennella le fette di pane da ambo i lati con dell'olio extravergine d'oliva e falle abbrustolire leggermente in forno.

Metti sul fondo di ogni piatto:un paio di ramaioli di zuppa, un cucchiaio di crostini di pane e termina con un po' d'olio aggiunto a crudo e  se vuoi, una generosa spolverata di pepe nero.

 

 

Leggi i commenti

Post recenti

Ospitato da Overblog