750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog di cuochinonsinasce.it

Blog di cuochinonsinasce.it

Blog di cucina per chi ama la buona tavola, fatto di ricette facili, sicure (tutte sperimentate) che stupiranno i tuoi ospiti!

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #torte
foto C.Sechi

foto C.Sechi

D'estate vado sempre al mare in Calabria e anche quest'anno sono tornata con la mia bella scorta di pesto di pistacchio e crema di pistacchio di Bronte e così oggi ho deciso di utilizzarne un po' per farcire questi dolcetti facili facili.

 

Ingredienti:

2 uova grandi

gr.140 di farina 00

gr70 di zucchero semolato

una bustina di lievito per dolci

gr.100 di cioccolato fondente

1/2 bicchiere di latte

 

per la farcia:

2 cucchiai colmi di crema di pistacchio

1 tuorlo

2 cucchiai rasi di zucchero semolato

1 cucchiaino colmo di farina

1 bicchiere di latte

 

per la ghiaccia:

1 albume

6 cucchiai colmi di zucchero a velo

2-3 gocce di limone

 

2 cucchiai di zucchero semolato verde

qualche foglia di menta

 

Prepara l'impasto:

Dividi i tuorli dagli albumi.

Monta gli albumi a neve ben ferma.

Monta i tuorli con lo zucchero fino a renderli chiari e spumosi, aggiungi la farina e il lievito.

Metti il cioccolato fondente e il latte in una bastardella in ceramica e sciogli il tutto nel microonde,( basteranno un paio di minuti.)

Metti il cioccolato fuso e il latte nella bastardella con l'uovo, lo zucchero, la farina e il lievito e amalgama bene il tutto, infine aggiungi gli albumi montati a neve mescolando delicatamente dal basso verso l'alto per non smontare l'impasto.

Prendi dei pirottini monoporzione, spruzzaci un po' di spray antiaderente per pasticceri (oppure se non lo trovi usa il burro e la farina), versa in ogni pirottino un po' del composto, facendo attenzione che il pirottino sia riempito solo a metà.

Inforna col forno già caldo a 180° per circa 15 minuti.

Sforna i pirottini, falli raffreddare, toglili dallo stampo e pareggia la base più larga in modo che rimangano tutti alti uguali.

Aiutandoti con un cucchiaino o l'apposito attrezzo per scavare le verdure, scava un po' l'interno di ogni dolcetto e conserva la parte che togli.

Metti in una bastardella a bagnomaria: il tuorlo con lo zucchero, amalgama il tutto, aggiungi la farina, amalgama ancora, aggiungi il latte e aspetta, sempre mescolando, che la crema si rapprenda.

Appena la crema sarà pronta lascia che raffreddi, aggiungi alla crema pasticcera appena preparata la crema di pistacchio e amalgama il tutto.

Metti la crema così preparata dentro una sach a poche, farcisci i dolcetti, richiudi con un po' d'impasto avanzato e disponili su una griglia per pasticceri.

Prepara la ghiaccia reale frullando insieme lo zucchero a velo e l'albume, appena la ghiaccia sarà bella bianca e densa al punto giusto aggiungi le gocce di limone e amalgama ancora.

Versa un po' di ghiaccia sopra i dolcetti in modo che la ghiaccia coli giù da tutte le parti e infine decora con un po' di zucchero semolato verde, disponi infine i dolcetti su un vassoio o un'alzatina e decora con foglie di menta.

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Per la serie "giuro di dire la verità, tutta la verità" vi racconto com'è andata.

Certo, avrei potuto raccontarvi che dopo una passeggiata nel bosco ero tornata a casa con un bel corbello pieno di porcini, che avevo preso delle ottime patate e armata di santa pazienza mi ero messa a preparare gli gnocchi cantando e ballando allegra e soddisfatta ,come Biancaneve quando cucina per i sette nani e invece no!

Lo confesso, non è andata proprio così.

Dopo una giornataccia passata a scuola, dalla mattina alle otto alla sera alle 18 ero "cotta come una salsiccia", la testa svuotata ,i piedi gonfi e nessuna voglia di mettermi a cucinare, verso le 20 e 30, presa dai morsi della fame, ho cominciato a pensare se era meglio spalmarsi una fetta di pane con la nutella o scongelare una tristissima pizza surgelata, quando l'occhio mi è cascato su un sacchetto con un rimasuglio di misto funghi surgelato...via non inorridite!

Scagli la prima pietra chi non li ha mai provati!

In frigo c'era un pacchetto di gnocchi e siccome due più due fa quattro, in 5-10 minuti mi sono preparata questa cenetta.

Si , lo so, i food bloggers grideranno :

-ALL'ERETICA! AL ROGO!-

Ma io sono fatta così, non mi piace barare, questo blog è il mio diario di bordo e bonaccia o tempesta che sia vi annoto tutto, quindi, eccovi i miei gnocchi ai funghi e...sarà pure stata la fame, ma erano proprio buoni.

 

Ingredienti:

Una confezione di gnocchi,

ma se volete farveli da soli trovate la ricetta alla categoria "paste base"

gr.150-200 di misto funghi surgelato

ma se usate deggli ottimi porcini sicuramente il risultato sarà migliore

uno spicchio d'aglio

un rametto di rosmarino

olio, sale, pepe

3-4 cucchiai di latte

3 cucchiai di parmigiano grattugiato

una noce di burro

 

Metti un po' d'olio in una padella , aggiungi lo spicchio d'aglio, il rametto di rosmarino e falli andare per un paio di minuti, aggiungi i funghi  e falli andare per qualche minuto, infine aggiungi il latte e lascia che evapori di circa la metà.

Lessa gli gnocchi, scolali quando vengono a galla, falli saltare in padella con i funghi, infine aggiungi il parmigiano e il burro e impiatta.

Buona cena!

 

gnocchi di ragazza

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #secondi di carne
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Vogliamo proprio dire le cose come stanno?

Non amo il polpettone vanto e delizia della cucina casalinga, e non vado pazza nemmeno per le polpette, siano esse di carne , di riso, patate e qualsivoglia verdura, ma si sa, qua sul blog io metto ciò che preparo giornalmente e i miei, spesso, reclamano a gran voce "cose normali" , come ad esempio il polpettone, così gli ho accontentati, ma con qualche piccola variante, ed ho accompagnato l'agognato "mappazzone" con un delicatissimo sformato di patate e porri, eccovi la ricetta:

 

PER IL POLPETTONE:

 

gr.200 di carne macinata di manzo

gr.300 di carne macinata di maiale

1 uovo

una cipolla

timo fresco

4 fette di pancarrè

1/2 bicchiere di latte

gr.150 di speck

3 uova sode

 

PER LA SALSA:

1 fetta di speck

una cipolla

3-4 cucchiai d'olio

un cucchiaino di marmellata di arance amare

un rametto di rosmarino

2-3 foglie di salvia

1/2 bicchierino di liquore all'arancia

semi di coriandolo

una noce di burro infarinata

 

PER LO SFORMATO:

3 patate

2 porri

1 bicchiere di brodo vegetale

gr.70- di burro

un cucchiaino colmo di farina

 

Metti in una bastardella:la carne di manzo, la carne di maiale, la cipolla tritata, l'uovo e il timo.

Metti il pancarrè a bagno nel latte, appena si sarà ammorbidito strizzalo bene, sbriciolalo con le mani e mettilo nella bastardella insieme agli altri ingredienti, aggiusta di sale e amalgama il tutto.

Stendi su di un tagliere un foglio di carta fata, poggiaci sopra le fette di speck leggermente sovrapposte fra loro, versaci sopra parte del composto di carne, aggiungi le uova sode ben ravvicinate fra loro, copri col resto della carne e arrotola il tutto in modo che lo speck rivesta completamente il polpettone, avvolgi il tutto nella catra fata, richiudi le due estremità con uno spago da arrosti e fai bollire pe 15 minuti circa, passato questo tempo togli il polpettone dall'acqua , mettilo in una pirofila da forno e inforna a 200° per circa 20 minuti.

Taglia le patate a fette di un paio di millimetri, taglia il porro in modo da ricavarne delle lunghe strisce  e scotta le patate e il porro in acqua salata per qualche minuto.

Sia le patate che il porro devono risultare ancora al dente.

Sciogli in un pentolino il burro con la farina, aggiusta di sale, aggiungi il brodo vegetale e lascia che la salsa si rapprenda.

Metti in una teglia antiaderente:un leggero strato di salsa, uno di strisce di porro, uno di fettine di patata , uno di salsa, ancora porro, patate e così via e fai gratinare in forno a 200° fino a quando si sarà formata una leggera crosticina.

Prepara la salsa:

Metti in un pentolino:

la fetta di speck tagliata a listarelle, la cipolla tagliata a fettine, la salvia, il rosmarino, i semi di coriandolo, un po' d'olio,  e fai andare per qualche minuto, bagna col liquore e fai evaporare, aggiungi infine la marmellata d'arancia, passa la salsa al colino, aggiungi una noce di burro infarinata e se occorre un paio di cucchiai di brodo vegetale, lascia che la salsa si addensi.

Taglia il polpettone a fette di un paio di centimetri.

Sforna lo sformato e , aiutandoti con un coppapasta ricavane dei dischi che posizionerai sui singoli piatti accanto alla fetta di polpettone, nappa gli sformatini con la salsa e decora il piatto con qualche foglia di valeriana.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #torte
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Eh si...è proprio brutta!

E pensare che volevo fare una torta così bella!

Invece sembra una via di mezzo fra un cappellino anni 30' e la torre di Pisa...va be', va be'...non tutte le ciambelle riescono col buco, però , devo dire a a dispetto dell'aspetto un po' così-così, era proprio buona, dico era, perchè è stata spolverata in un nano secondo e così, coraggio, eccovi la ricetta.

 

Ingredienti:

 

PER LA PRIMA BASE

4 uova

gr.250di farina

gr.200 di zucchero

1/2 bicchiere di latte

1 bustina di lievito vanigliato

 

PER LA SECONDA BASE

2 uova

gr.130 di zucchero

gr.130 di farina

1/3 di bicchiere di latte

1/2 busta di lievito vanigliato

 

CREMA N°1

3 tuorli

2 cucchiai di farina

4 cucchiai di zucchero

1 bicchiere di latte

 

CREMA N°2

gr.400 di mascarpone

2 tuorli

6 cucchiai di zucchero

1/4 di litro di panna da montare

 

CREMA N°3

1 litro di panna da montare

5cucchiai di zucchero

2 cucchiai di cacao amaro

 

PER LA SALSA AL CACAO:

3 cucchiai di cacao amaro

1 cucchiaio di zucchero

2 cucchiaini di fecola di patate

1/2 bicchiere di latte

 

PER DECORARE

alcuni bon bon al cioccolato.

 

PER LA BAGNA

1/2 bicchiere di rhum

 

INFINE,

gr.100 di cioccolato fondente grattugiato.

 

PREPARA LA PRIMA BASE:

Dividi i tuorli dagli albumi.

Monta gli albumi a neve ben ferma

Sbatti i tuorli con metà dello zucchero, appena saranno chiari e spumosi aggiungi la farina, il lievito, il latte e amalgama.

Sciogli l'altra metà dello zucchero e fallo caramellare, a questo punto versalo a filo sull'impasto e amalgama velocisimamente, quindi unisci gli albumi mescolando delicatamente.

Ripeti le stesse operazione per preparare la seconda base.

Spruzza di spray antiaderente due teglie da  torta, una di cm. 25 e l'altra di cm.15, versaci l'impasto, livellalo e infornalo col forno già caldo a 180° per 30 -40 minuti.

Sforna le torte e lascia che si raffreddino.

PREPARA LA PRIMA CREMA:

Sbatti i tuorli con lo zucchero, aggiungi la farina e il latte, metti il tutto a cuocere a bagnomaria e sempre mescolando, aspetta che la crema si addensi.

PREPARA LA SECONDA CREMA:

Amalgama il mascarpone con i tuorli:

Metti lo zucchero in un pentolino e caramellalo, appena sarà pronto versaci la panna e amlgama il tutto, a questo punto, molto velocemente, versa il composto nella crema al mascarpone e amalgama velocemente.

PREPARA LA TERZA CREMA:

Monta la panna e montala con lo zucchero, a qusto punto , con metà della panna montata riempi una sach a poche, e mettila in frigo, aggiungi alla panna rimasta il cacao amaro e mescola bene.

PREPARA LA SALSA AL CACAO:

Metti in un pentolino: il cacao, lo zucchero e la fecola di patate e amalgama, aggiungi il latte, metti sul fuoco e fai rapprendere la salsa sempre mescolando.

Appena la salsa al cioccolato avrà raggiunto la consistenza desiderata mettila in una sach a poche dalla bocchetta piccola.

Taglia le due basi ognuna in tre parti in senso orizzontale.

Prendi una  delle basi più grandi, mettila al centro di un ring per dolci e bagnala col rhum, aggiungi uno strato della prima crema (crema pasticcera), una spolverata di cioccolata fondente e metti il secondo strato, bagnalo col rhum, aggiungi la seconda crema (crema al mascrpone e caramello ) , spolvera col cioccolato fondente e metti il terzo strato.

A questo punto procurati 3-4 spiedini in legno oppure 3-4 cannucce e infilzale nella torta in modo da sostenerla.

Metti un piccolo strato di panna al cioccolato e poggia un altro ring per dolci , più piccolo, sopra la torta,mettici al centro il primo disco piccolo, bagnalo col rhum, aggiungi la crema pasticcera, , il cioccolato grattugiato e l'altro disco, bagnalo, aggiungi la crema al mascarpone il cioccolato grattugiato e ricoprilo con l'ultimo disco.

Aggiungi ancora un paio di spiedini per sorreggere la torta e metti in frigo per 3-4 ore, in modo che si solidifichi.

Trascorso questo tempo togli la rorta dal frigo, estrai delicatamente i ring per dolci, coprila interamente con la panna montata al cioccolato, livellala bene, poi prendi la sach a poche nella quale hai messo la salsa al cioccolato  e fai gocciolare la cioccolata tutto intorno ai bordi.

Prendi ora la sach a poche con la panna montata e scatenati! Fai tanti riccioli di panna tutto intorno, metti su ogni ricciolo un bon bon , rimetti la torta in frigo e...RIPOSATI!!!

Stasera mangerai una torta spettacolare!

 

 

 

 

 

 

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi di pesce
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

gr.200 di sfoglia all'uovo per lasagne

(la ricetta alla categoria "paste base"

gr.200 di filetti di cernia ,

ma se volete potete usare il pesce che più vi piace

1 spicchio d'aglio

1 scalogno

1/2 bicchiere di vino bianco

gr.250 di pomodorini freschi

una cipolla bianca

1/2 litro di brodo di pesce

gr 70 circa di burro

1 cucchiaio di farina

pangrattato q.b.

olio, sale, pepe

 

Trita lo spicchio d'aglio e lo scalogno e falli andare in padella con un po' d'olio, aggiungi quindi il filetto di cernia tagliato a dadini e fallo andare velocemente, aggiusta di sale, sfuma col vino bianco e appena sarà evaporato aggiungi i pomodorini tagliati in quattro e termina la cottura.

Attenzione i pomodori non devono risultare stracotti.

Trita la cipolla e falla soffriggere dolcemente in un po' d'olio, appena sarà appassita e traslucida aggiungi il burro e la farina  e mescola bene con la frusta, aggiungi ora il brodo di pesce e , sempre mescolando, aspetta che la salsa si rapprenda.

Cuoci la pasta, scolala.

Stendi sul fondo di una pirofila da forno uno strato di salsa bianca, aggiungi uno strato di pasta, un'altro di salsa, uno di ragout di pesce, uno di pasta e così via.

Termina con uno strato di ragout di pesce, spolvera di pangrattato e inforna a 190°-200° fino a quando si sarà formata una bella crosticina.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #torte
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Per la serie, prepariamo qualcosa di facile e veloce che ci rinfranchi il cuore e l'anima, eccovi una torta semplicissima, ma proprio facile facile, adatta ai bambini, ad una merenda, ad un the con le amiche, eccola qua.

 

Ingredienti:

gr250 di farina

3 uova

gr 150 di zucchero

3 pesche sciroppate (cioè 6 metà)

un bicchiere di sciroppo di pesca (quello della scatola)

lievito vanigliato

 

Dividi i tuorli dagli albumi.

Monta gli albumi a neve ben ferma.

Monta i tuorli con lo zucchero fino a renderli chiari e spumosi, aggiungi la farina e il lievito, infine aggiungi anche lo sciroppo di pesche e amalgama il tutto.

Taglia le pesche a pezzetti e uniscile all'impasto, infine aggiungi gli albumi montati a neve ben ferma e amalgama il tutto delicatamente .

Spruzza di spray antiaderente una teglia per dolci, versaci il composto e inforna a 180°  col forno già caldo per circa 30 minuti, passato questo tempo controlla la cottura, sforna la torta , aspetta che si raffreddi e...goditela!

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti

4 porzioni di gnocchi di patate (la ricetta alla categoria "paste base")

gr.100 di speck

1 porro

gr.100 di pecorino primosale

1/2 bicchiere di latte intero

un paio di cucchiai di parmigiano

 

Tagliail porro a rotelle e fallo stufare lentamente in padella, appena sarà ben cotto alza la fiamma, aggiungi lo speck tagliato a listarelle e fai rosolare.

Grattugia il primosale e il parmigiano , stemperali col latte e falli scioglire a fuoco basso, meglio se a bagnomaria, appena la crema di formaggio sarà pronta  tienila in caldo girandola sempre, lessa gli gnochi, scolali e falli saltare in padella con il porro e lo speck.

Metti sul fondo di ogni piatto un cucchiaio di crema di formaggio, aggiungi gli gnocchi e corri in tavola, vanno seviti caldissimi!

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #zuppe
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Cosa c'entra questo nome ? Beh! Fagioli e peperoni provengono dall'America e quindi...

Detto questo vi racconto cos'è successo:

Era proprio una di quelle giornate in cui non avevo voglia di mettermi ai fornelli, così ho aperto il frigo, guardato svogliatamente cosa c'era dentro e mi sono detta:-perché no?

Ho preso due peperoni e una scatola di fagioli ed ecco qua. Ma se volete, posso raccontarvi che questa ricetta è fatta con peperoni dalla piana di Sibari, patate rosse di montagna, fagioli bianchi di Sorana, cipolle diTropea  basilico genovese e olio extravergine d'oliva del Mont'Albano, viaa! Lo so che non è una ricetta da chef stellato, ma quando ho deciso di cimentarmi nell'impresa di questo blog, mi sono detta che questo sarebbe stato il mio diario di bordo, il mio libro di cucina dove annotare tutte le ricette che facevo ogni volta che mi mettevo ai fornelli, e credetemi, sono tutte cose che ho fatto in questi due anni, ma ogni tanto si può aver piacere anche a provare una ricettina facile, veloce e senza pretese, beh, se non siete grandi cuochi, ma solo una donna ai fornelli, proprio come me , provate questa zuppa, rapida, veloce, economica  e facilissima.

 

Ingredienti:

una cipolla

una carota

un peperone rosso

un peperone giallo

un ciuffo di basilico

tre patate

due fette di pane toscano

una scatoletta di fagioli cannellini

(Inorridite? E allora prendete degli ottimi cannellini, meglio se di Sorana, teneteli a bagno una notte e lessateli lentamente con aglio, salvia e rosmarino)

olio extravergine d'oliva

sale

pepe

 

Taglia a pezzettoni la carota, la cipolla, i peperoni e le patate, mettili nella pentola a pressione, aggiungi due bicchieri d'acqua, il sale e un ciuffo di basilico e fai cuocere per 7 minuti da quando la pentola inizierà a fischiare.

Scoperchia la pentola e passa tutto col frullatore a immersione, a questo punto aggiungi i fagioli e fai riprendere il bollore.

Spennella le fette di pane  da ambo i lati con l'olio , tagliale a dadini e falle tostare per un minuto o due nel microonde.

Impiatta, aggiungi il pane tostato, una fogliolina di basilico, pepe nero e olio d'oliva.

Che aspetti, corri a tavola!!!

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #biscotti
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

gr.300 di farina 00

gr 300 di cereali in fiocchi

gr.200 di zucchero semolato

2 uova

1/2 bustina di lievito vanigliato

una presa di sale

gr.150 di burro fuso

 

Metti la farina , lo zucchero, i cereali e il lievito in una bastardella, aggiungi il sale, amalgama, aggiungi le uova e il burro fuso e amalgama il tutto.

Forma delle palline grosse quanto una polpetta, schiacciale con le mani o col pestello da hamburger e poggiali sulla placca del forno sulla quale avrai steso della carta-forno.

Inforna a 180° col forno già caldo per 10-15 minuti.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #dolci fritti e frittelle
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

gr.450 di latte intero

gr.80 di burro fuso

gr.100 di zucchero

gr.400 di farina 00

4 uova

gr.40 di lievito di birra.

marmellata q.b.

zucchero semolato q.b.

 

Scalda il latte a 35°40° gradi, aggiungi  le uova e il burro fuso e amalgama bene il tutto.

Metti 3-4 cucchiai di questo composto in una scodellina insieme al lievito di birra sbriciolato e amalgama bene in modo che il lievito si sciolga.

Versa il lievito così sciolto nella bastardella col latte, le uova e il burro, aggiungi lo zucchero, la farina , amalgama ancora, copri con una pellicola trasparente e un panno di lana e fai lievitare in un luogo caldo per 40-50 minuti.

Metti abbondante olio nella friggitrice o in una pentola capiente e quando l'olio sarà ben caldo versaci una cucchiaiata del composto, fai dorare bene, scola le frittelle e lascia che si asciughino su una carta da fritti, spolvera di zucchero semolato.

Fai un foro nelle frittelle.

Riempi di marmellata la sach a poche, versa nel foro un po' di marmellata e sono pronte.

Leggi i commenti

Post recenti

Ospitato da Overblog