750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog di cuochinonsinasce.it

Blog di cuochinonsinasce.it

Blog di cucina per chi ama la buona tavola, fatto di ricette facili, sicure (tutte sperimentate) che stupiranno i tuoi ospiti!

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #sughi e intingoli

sugo-pomodoro-copia-1.jpg foto C.Sechi

 

Ingredienti:

 

gr.300 di pomodori maturi da sugo

uno spicchio d'aglio

un ciuffo di basilico

olio

sale

 

Metti in una pentola:l'olio, lo spicchio d'aglio ,ipomodori tagliati grossolanamente,il sale e fai cuocere il tutto a fuoco vivace e scoperto.

Passa la salsa al passaverdure, eventualmente fai ritirare ancora un po' e aggiungi il basilico

 

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #pani dolci e brioches

Senza-titolo-27.jpg foto G. Losso

 

Ingredienti:

 

gr.150 di farina

gr.100 di burro fuso

gr.200 di latte

3 uova intere

un panetto di lievito di birra

1 cucchiai di zucchero

un cucchiaino di sale

2cucchiai di miele

acqua se occore

 

Metti nell'impastatrice il latte tiepido nel quale avrai fatto sciogliere il lievito, la farina, lo zucchero, il miele, il sale, le uova,il burro e, se occore, un po' d'acqua, impasta per 10 minuti fino ad ottenere un impasto omogeneo, morbido ed elastico.

Ricava dall'impasto delle palline non più grandi di una pallina da ping-pong, dai ai tuoi panini la forma che preferisci e lasciali lievitare al caldo e coperti.

I panini saranno lievitati quando saranno raddoppiati di volume e, premendoli leggermente con un dito, sulla pasta resterà una fossetta.

Inforna a 200° per 20 minuti o più, dipende dalla grandezza dei panini che, all'interno, devono risultare morbidi e fragranti.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #zuppe

sbarre-j.jpg

 

Il nome del piatto , tipicamente pistoiese, deriva dalla vicinanza dei Macelli comunali e le Carceri di Pistoia e dal fatto che entrambi si affacciano sul torrente Brana.

La storia narra che molto tempo fa era in uso gettare nel torrente le parti meno pregiate delle interiora delle bestie macellate, dette appunto "rigaglie", poichè poco richieste dal mercato.

I carcerati , che certo non se la passavano bene, vedendo buttar via tutto quel ben di Dio, chiesero e ottennero dai Macelli, il permesso di utilizzare quelle rigaglie.

In questo modo si dice sia nata la famosa zuppa del carcerato, mettendo insieme semplicemente, acqua, rigaglia e pane secco.

Alte storie raccontano invece, che erano addirittura gli "Ammazzini" che, dopo aver macellato le bestie, per compiere un gesto di misericordia, donavano ai carcerati un po' di interiora.

Oggi questa ricetta poverissima è stata arricchita con odori, olio extravergine e parmigiano e la si trova, ma non troppo facilmente, in alcune trattorie tipiche  nel pistoiese.

 

Ingredienti:gr.300 di pane toscano raffermo

gr.300 di interiora di vitello, compreso anche zampa, coda e testina

1 cipolla rossa

una carota

 1 gambo di sedano

3-4 pomodori da sugo

formaggio pecorino o parmigiano grattugiati

olio extravergine d'oliva

sale, pepe

 

Prepara un brodo con l'acqua, gli odori, i pomodori e la carne, fallo cuocere a lungo poi filtralo.

Versa il brodo in un coccio, aggiungi il pane raffermo tagliato a fette, il pepe,il sale e fai cuocere a fuoco bassissimo mescolando im modo da ottenere una pappa, a cottura ultimata aggiungi le rigaglie tagliate grossolanamente, spolvera di parmigiano, aggiungi un filo d'olio e servi.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #torte

Ingredienti:

 

gr.300 di farina

gr.150 di burro a temperatura ambiente

gr.150 di zucchero a velo

1 cucchiaino di lievito per dolci

la buccia di un limone

3 tuorli

un pizzico di sale

 

per la crema:

1/2 litro di latte

gr.30 di maizzena o di farina se preferite

gr.60 di zucchero

3 tuorli

 

un cestino di fragole

 

crostata-di-fragole.jpg foto M. Silvestri

 

Metti sulla spianatoia la farina lo zucchero il sale, il burro a tocchetti, il lievito e i tuorli e impasta tutto quanto molto velocemente.

Avvolgi la pasta in un foglio di pellicola trasparente e lasciala riposare in frigo per circa 30 minuti.

Prepara la crema pasticcera:metti in  una bastardella a bagnomaria i tuorli e lo zucchero e sbattili energicamente con la frusta, aggiungi la farina e amalgama bene, infine aggiungi il latte tiepido e fai rapprendere sempre mescolando.

Stendi la pasta frolla sul fondo di una teglia imburrata e spolverata di farina, bucherellala con i rebbi della forchetta,e inforna a 180° per circa 30 minuti.

Sforna la torta, versaci la crema e decora con le fragole.

 

Se vuoi che la tua torta abbia un aspetto lucido come quello dei pasticceri, puoi spruzzare alla fine un po' di gelatina spry.

 

Questa bellissima ricetta me l'ha data Margherita Silvestri.

GRAZIE MARGHERITA!

 

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #biscotti

Questa è una ricetta di Grazia Ferrante

grazie Grazia

 

Ingredienti:

 

gr.300 farina

gr.100 di mandorle tritate

gr.100 di zucchero

gr.200 di burro a temperatura ambiente

 

Nutella q.b.

 

 

 

baci-di-dama.jpg  foto G.Ferrante

 

Impasta tutti gli ingredienti, poi metti il composto negli appositi stampini e inforna a 160 per 15-20 minuti.

Passato questo tempo sforna i baci di dama, stendi su ognuno di essi un po' di Nutella e accoppiali.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #sughi e intingoli

Ingredienti:

 

2 salsicce

1/2 bicchiere di panna

pepe nero

uno spicchio d'aglio

3 cucchiai di pecorino grattugiato

olio

 

Togli la pelle alle salsicce e falle friggere velocemente in padella con un po' d'olio e uno spicchio d'aglio, mentre cuociono tritale grossolanamente col mestolo, a fine cottura unisci la panna e il pepe, al momento di condire la pasta aggiungi anche il pecorino.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #sughi e intingoli

Ingredienti:

 

gr.100 di noci sgusciate

1 robiola

3-4 cucchiai di parmigiano

 

Metti nel frullatore le noci sgusciate e il parmigiano e frulla tutto insieme, aggiungi la robiola e amalgama il tutto.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #sughi e intingoli

Ingredienti:

 

un mazzo di cavolo nero

uno spicchio d'aglio

olio

sale pepe

abbondante parmigiano

pepe

 

Pulisci il cavolo nero togliendo le coste delle foglie e lessalo in abbondante acqua salata.

Scola il cavolo, strizzalo e fallo saltare in padella con lo spicchio d'aglio e un po' d'olio.

Passa al frullatore il cavolo, lo spicchio d'aglio e qualche cucchiaio di olio extravergine d'oliva, al momento di condire la pasta aggiungi anche il parmigiano e , eventualmente, qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #sughi e intingoli

Ingredienti:

 

2 grosse cipolle

un ciuffo di basilico

un bicchiere di vino rosso

gr.250 di costine di maiale

gr.250 di salsiccia piccante fresca

gr.500 di passato di pomodoro

sale

 

Trita finemente la cipolla e falla andare in padella in modo che soffrigga dolcemente, aggiungi le costine e le salsicce tagliate a pezzettoni e fai rosolare, sfuma col vino, aggiusta di sale, aggiungi il pomodoro, copri col coperchio e fai sobbollire a lungo a fuoco bassissimo...ma proprio basso, basso...

All'ultimo aggiugli un po' di basilico.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi

gr.500 di spinaci

gr.250 di ricotta

1 uovo

gr.150 di parmigiano

pangrattato q.b.

farina q.b.

sale, pepe, noce moscata

 

Per gratinare:

un cucchiaio di burro

abbondante parmigiano

qualche foglia di salvia

 

Fai saltare in padella, con un po' d'olio e di sale gli spinaci ,lasciando loro solo l'acqua che rimane attaccata alle foglie dopo il lavaggio, cuocili, lascia che si asciughino, poi mettili nel frullatore, aggiungi l'uovo, il parmigiano, la noce moscata e il pangrattato, in modo da ottenere un impasto della consistenza di quello per gli gnocchi.

Trasferisci l'impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e forma dei tronchetti lunghi circa 5 cm.

Imburra una pirofila da forno.

Fai lessare i rabaton in abbondante brodo o acqua salata, scolali quando vengono a galla , mettili nella pirofila, aggiungi altro burro fuso, le foglie di salvia, spolvera di parmigiano e fai gratinare per qualche minuto.

 

rabaton-burro-copia-1.jpg foto C.Sechi

 

 

Leggi i commenti

Post recenti

Ospitato da Overblog