750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog di cuochinonsinasce.it

Blog di cuochinonsinasce.it

Blog di cucina per chi ama la buona tavola, fatto di ricette facili, sicure (tutte sperimentate) che stupiranno i tuoi ospiti!

primi di pesce

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi di pesce
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ecco una ricetta estiva veramente veloce, qua vi sfido proprio a sbagliare, non c'è modo, si mettono tutti gli ingredienti a freddo, e via col frullatore!

 

Ingredienti:

una decina di olive verdi denocciolate

un grosso ciuffo di basilico

un cucchiaio di pinoli

un cucchiaino di capperi sott'aceto ben sciacquati

il succo di 1/2 limone

2 filetti d'acciugha sott'olio

olio,

un mestolino di acqua di cottura della pasta

1 spicchio d'aglio

 

Mentre cuoce la pasta metti nel frullatore tutti gli ingredienti e frulla bene il tutto, infine aggiungi un mestolino scarso di acqua di cottura della pasta e condisci gli spaghetti, tutto qua.

Mi raccomando , non aggiungere sale alla salsa!!!!!

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi di pesce
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Eccomi con un'altra ricetta, abbastanza facile anche stavolta, ma forse un po' più lunga e laboriosa, ma dal momento che si deve "osare", OSIAMO!

 

Ingredienti:

gr.400 di zucca

farina q.b.

1 uovo

un pizzico di sale

gr.400 di gamberi

qualche foglia di spinaci

olio, sale

2 aglietti fresco

un pizzico di bottarga

2 zucchini

gr.100 di parmigiano grattugiato

qualche fogliolina di origano fresco

un goccio di vino bianco

 

Taglia la zucca a fette,chiudila in un sacchetto di carta fata e inforna a 200° per 50- 60 minuti, (se non hai la carta fata puoi usare un foglio di alluminio per uso alimentarte).

Trascorso questo tempo togli la zucca dal forno, togli la buccia e passala allo schiacciapatate, aggiungi il sale, un uovo e la farina e forma un impasto simile per consistenza a quello degli gnocchi di patate, impastalo, forma una palla e lascialo riposare, intanto pulisci i gamberi ma lascia loro le teste e falli andare in padella con l'aglio fresco, sfuma con pochissimo vino bianco e togli loro le teste.

Metti le teste dei gamberi in un colino, schiacciale e raccogline i succhi.

Taglia gli zucchini a dadini e falli andare in padella con l'aglio fresco, un po' d'olio ed un po' di sale, non devono friggere ma stufare, aggiungi anche 1/2 bicchiere d'acqua e porta a cottura, quindi, aggiungi i succhi che hai spremuto dalle teste dei gamberi e passa al frullatore, dovrai ottenere una salsina non troppo densa.

Prendi un padellino antiaderente, spolveralo di parmigiano grattugiato e mettilo sul fornello a fiamma viva, appena il parmigiano si sarà sciolto togli il padellino dal fuoco e molto delicatamente togli la foglia di parmigiano  che si solidificherà immediatamente, e mettila da parte.

Fai bollire un po' d'acqua in un pentolino e immergici le foglie di spinaci per un minuto, quindi scolale e tienile da parte.

Stendi l'impasto degli gnocchi di zucca , ricavane alcuni quadrati di cm 15, metti al centro 2 foglie di spinaci, qualche gambero e avvolgi il tutto a formare una sorta di salamino.

Incarta il salamino di pasta in un foglio di carta forno, richiudi le estremità e fai bollire per 7-8 minuti in acqua salata.

Scola il salamino di pasta, toglilo dalla carta, taglialo a fette di circa 2 cm.

Disponi la salsa a specchio nel piatto, aggiungi qualche fetta di gnocco, spolvera di bottarga e decora con una foglia di parmigiano croccante e qualche fogliolina di origano fresco.

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi di pesce
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

gr.300 di tonno in scatola

1 uovo

2 cucchiaio di parmigiano grattugiato

uno spicchio d'aglio

un rametto di rosmarino

pangrattato q.b.

farina q.b.

olio, sale

gr.250 di passato di pomodoro

un pizzico di peperoncino, se vi piace.

 

 

Scola il tonno dall'olio e tritalo grossolanamente, mettilo in una bastardella con 1/2 spicchio d'aglio tritato, il parmigiano e l'uovo, impastalo, aggiungi il pangrattato e forma delle polpette non più grosse di una noce che poi passerai nella farina .

Friggi le polpettine in olio d'oliva, poi toglile dall'olio di cottura.

Metti in una padella:un po' d'olio, l'aglio rimasto e il rametto di rosmarino, fai appena colorire l'aglio e poi aggiungi il passato di pomodoro, aggiusta di sale e fai ritirare.

A cottura quasi ultimata rimetti le polpettine in padella insieme alla salsa di pomodoro e falle andare per qualche minuto.

Cuoci gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolali e condiscili con la salsa di pomodoro e le polpettine di tonno.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi di pesce

pasticcio-di-ziti-1.jpg

Foto C.Sechi

 

Sarà colpa forse della mia anima masochista, lato di me che non conoscevo affatto, ma stamattina ho deciso di farmi del male e di lanciarmi in quest'impresa, alla fine il risultato è questo, un ottimo piatto con una foto alquanto bruttina e una cucina dalla quale sembra appena passata un'orda di barbari, ora che ci penso, perché mai non ho chiamato questo piatto "che pasticcio Bridegst Jhones"?

 

Ingredienti:

gr.150 di ziti


per la farcia:

2 scatolette di ceci

uno spicchio d'aglio

un ciuffetto di rosmarino

un paio di foglie di salvia

un pizzico di semi di finocchio selvatico

olio, sale


per il condimento:

gr.250 di polipetti

uno spicchio d'aglio

un ciuffo di prezzemolo

1/2 bicchiere scarso di vino bianco

un cucchiaino di concentrato di pomodoro

un pizzico di peperoncino

olio, sale


Metti in un pentolino:un po' d'olio, uno spicchio d'aglio, il rosmarino e la salvia e falli andare per un paio di minuti, aggiungi i ceci scolati dalla loro acqua , il sale e i semi di finocchio selvatico, fai insaporire per qualche minuto, passa al minipiper e trasferisci la crema così ottenuta in una sach a poche.

Pulisci i polipetti e tagliali a pezzettini.

Prepara un trito finissimo di aglio e prezzemolo , mettilo in padella con un un po' d'olio e fallo andare per un paio di  minuti, aggiungi i polipetti, falli cambiare di colore, sfuma col vino, aggiusta di sale e aggiungi il peperoncino e il concentrato di pomodoro e termina la cottura.

Lessa la pasta in abbondante acqua salata,  passala sotto l'acqua fredda e armandoti di pazienza certosina farcisci gli ziti uno ad uno.

Imburra degli stampini monoporzione, spolverali di pangrattato,riempi gli stampini con gli ziti, (dovrai formare delle spirali) e trasferisci gli stampini in forno per una decina di minuti a 200°

Sforna gli stampini, rovesciali sui piatti individuali e metti tutto intorno un po' di condimento.ziti.jpg



Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi di pesce

ravio-gamberi-e-carciofi-2.jpg

foto C.Sechi

 

Ingredienti:

per la pasta:

gr.250 di farina di grano tenero

gr.50 di farina di grano duro

3 uova

 

per la farcia:

gr.150 di gamberi

gr.150 di ricotta di pecora

un ciuffo di erba cipollina

qualche foglia di basilico

1 uovo

gr.100 di parmigiano grattugiato

 

per la salsa:

2 carciofi

1 spicchio d'aglio

1 ciuffo di prezzemolo

olio, sale

un goccio di vino bianco

una decina di pomodori ciliegini


ravioli-e-taglia-crudi.jpg

foto C.Sechi

 

Prepara la pasta:

Disponi la farina a fontana, metti al centro le uova e impasta il tutto, prima con la forchetta e poi con le mani , appena l'impasto sarà bello liscio avvolgilo in una pellicola trasparente perché non secchi e inizia a preparare la farcia.

Metti in una bastardella: la ricotta un uovo intero, un pizzico di sale, il parmigiano grattugiato il basilico e l'erba cipollina tritati finemente

Pulisci i gamberi e lascia da parte le teste.

Trita finemente i gamberi e uniscili alla farcia di ricotta, amalgama il tutto e trasferisci l'impasto in una sach a poche.

Inizia a preparare il condimento.

Trita finemente uno spicchio d'aglio e un ciuffetto di prezzemolo,metti il trito in padella con un po' d'olio.

Pulisci i carciofi e tagliali a listarelle sottili che metterai in padella, aggiungi anche le teste dei gamberi e fai andare velocemente il tutto, sfuma col vino e fai evaporare.

Togli le teste dei gamberi, mettile in un colino, schiacciale e raccogline i succhi che rimetterai in padella, aggiungi i pomodorini tagliati in quattro e cuoci ancora per 3-4 minuti.

Stendi la sfoglia molto sottile e ricavane delle strisce che stenderai sul piano di lavoro, con la sach a poche metti dei ciuffetti di farcia sulla sfoglia , distanziandola  un poco, richiudi con un'altra striscia di sfoglia, con un coppapasta ricava dei dischi, schiacciali ai bordi prima con le mani e poi coi rebbi di una forchetta .

Fai bollire l'acqua, cuoci i ravioli, condiscili nel loro sughetto facendoli saltare in padella ed impiatta.


raviogamberi-e-carciofi-3.jpg

foto C.Sechi

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi di pesce

cernia-e-pisto.jpg

foto C.Sechi

Stavolta è andata proprio bene e mi hanno fatto anche l'applauso!

E' andata così: avevo in casa dei filetti di cernia, già perché il mio lui ama fare la spesa e riempire il carrello  di prodotti che non comprerei mai, il pesce surgelato ad esempio,  io lo preferisco fresco, quello surgelato non ha sapore, ma siccome il mio lui è capace di trovare le lische anche in una bistecca di balena, mi compra spesso il pesce surgelato già sfilettato così, dice, non ha problemi e mangia tranquillo, bene, avevo questa cernia triste, dell'ottimo pesto di pistacchio di Bronte, quello vero eh! E per rinforzare un po' il gusto del pistacchio ,  ho pensato di aggiungere un goccio di liquore alla mandorla, ne è venuto fuori un piatto strepitosoooooo!!!!

 

Ingredienti:


3 filetti di cernia , circa gr.300(ma se l'avete usate la cernia fresca!)

uno scalogno

olio, sale

farina q.b.

1/2 bicchiere di vino bianco

2 cucchiai circa di liquore alla mandorla

1 cucchiaio di pesto di pistacchio (non è una preparazione come il pesto alla genovese, si tratta solo di pistacchi macinati finissimi e mescolati ad olio d'oliva, a farlo in casa di solito viene un po' grossolano)


 

Trita lo scalogno e fallo andare lentamente in padella con un po' d'olio.

Infarina leggermente i filetti di cernia e mettili in padella, falli rosolare da ambo i lati, aggiusta di sale e sfuma col vino bianco e il liquore alla mandorla.

A cottura ultimata sbriciola grossolanamente i filetti di cernia, fai saltare la pasta in padella con la cernia, spegni il fornello , aggiungi il pesto di pistacchi , amalgama e porta in tavola sarà un successo!


cernia-e-pisto-2.jpg

foto C.Sechi

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi di pesce

pasta-sarde.jpg

 

Foto C.Sechi

 

Ed ora, per un connubio tosco-siciliano, eccovi i pici con le sarde

 

Ingredienti:

 

gr.400 di sarde fresche

1 cipolla

1 cucchiaio di "passolina" ovvero uvetta secca del tipo molto ma molto piccolo

1 cucchiaio di pinoli

4 sarde salate e deliscate

un paio di mazzetti di finocchietto fresco

olio, sale

una bustina di zafferano

un paio di cucchiai di pangrattato

 

Fai bollire il finocchietto fresco in abbondante acqua salata nella quale avrai sciolto la bustina di zafferano.

Scola il finocchietto ma conserva l'acqua, ti servirà per cuocere la pasta.

Soffriggi la cipolla in un po' d'olio, aggiungi le sarde salate e deliscate e lascia che si sciolgano completamente, aggiungi i pinoli e la passolina che avrai tenuto in ammollo per una decina di minuti, infine aggiungi il finocchietto tritato e i filetti di sarda.

Cuoci la pasta, scolala e falla saltare in padella, impiatta e spolvera di pangrattato.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi di pesce

broccolo-e-baccala.jpg

 

 

Foto C.Sechi

 

Ingredienti:

 

2 broccoli romani

gr.300 di baccalà spugnato

uno spicchio d'aglio

un pizzico di peperoncino piccante

7-8 pomodori secchi sott'olio

olio, sale

 

Di solito, anche se compro il baccalà già spugnato, lo tengo ancora a bagno per un giorno cambiando spesso l'acqua; il sale , se dovesse  mancare, si può sempre aggiungere.

Taglia i broccoli a pezzettoni e falli andare in padella con un po' d'olio, uno spicchio d'aglio e un po' di peperoncino piccante, a metà cottura aggiungi il baccalà spellato e tagliato a dadini  , termina la cottura e infine aggiungi i pomodori secchi tagliati a listarelle.

Cuoci la pasta piuttosto al dente e saltala in padella eventualmente aggiungendo un paio di cucchiai dell'acqua di cottura. 

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi di pesce

caviale.jpg

 

Foto C.Sechi

 

Ingredienti:

un cavolo romano

uno spicchio d'aglio

un pizzico di peperoncino

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

1 cucchiaio colmo di caviale

5-6 pomodorini tagliati a cubetti

qualche fogliolina di basilico

olio, sale

 

Taglia il cavolo e fallo saltare in padella con un po' d'olio e lo spicchio d'aglio, lascialo appassire lentamente tenendolo coperto e eventualmente aggiungendo un goccio d'acqua.

Appena il cavolo sarà cotto ma ancora al dente, togline la metà circa e passala al frullatore a immersione con un bicchiere d'acqua di cottura della pasta il parmigiano e il basilico, infine aggiungi il caviale e amalgama.

Aggiungi al rimanente cavolo i cubetti di pomodoro e falli andare ancora per pochissimi minuti.

Cuoci la pasta, condisci con la crema di cavolo e caviale e decora col rimanente cavolo e un po' di caviale.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi di pesce

vongole-2.jpg

 

foto C.Sechi

 

ingredienti:

 

1 kg di vongole fresche

uno spicchio d'aglio

un peperoncino piccante

un ciuffo di prezzemolo

zenzero fresco q.b.

olio, sale

 

Fai un trito con l'aglio e fallo andare in padella col peperoncino e l'olio,aggiungi le vongole e lascia che si aprano.

Togli le vongole dalla padella.

Cuoci gli spaghetti molto al dente, scolali e finisci di cuocerli in padella nell'acqua che hanno rilasciato le vongole ,  (devi essere bravo e far si che gli spaghetti assorbano tutta l'acqua delle vongole senza che scuociano) ,aggiungi un po' di zenzero grattugiato, spolvera di prezzemolo tritato e impiatta.


 

 

Leggi i commenti

<< < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 > >>

Post recenti

Ospitato da Overblog