Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Blog di cuochinonsinasce.it

Blog di cuochinonsinasce.it

Blog di cucina per chi ama la buona tavola, fatto di ricette facili, sicure (tutte sperimentate) che stupiranno i tuoi ospiti!

Post con #zuppe categoria

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #zuppe

Passato di fagioli zolfini con polipetti affogati nel vino rosso

foto C.sechi

foto C.sechi

Ingredienti:

 

1/2 kg di fagioli zolfini secchi

un rametto di rosmarino

qualche foglia di salvia

uno spicchio d'aglio

2 pomodori pelati

olio, sale q.b.

4-5 polipetti

una cipolla bianca

una bottiglia di vino rosso

un cucchiaio scarso di concentrato di pomodoro

 

Tieni a bagno i fagioli in acqua fresca per una notte, scolali e lessali in abbondante acqua salata alla quale avrai aggiunto un ciuffetto di foglie di salvia, i pelati e uno spicchio d'aglio in camicia.

Pulisci i polipetti e tagliali a pezzi.

Trita la cipolla e fai un soffritto, aggiungi i polipetti, falli schiarire, quindi ricopri di vino rosso e porta a cottuta.

Appena il vino sarà evaporato completamente ed i polipetti saranno diventati teneri teneri, prepara il passato di fagioli.

Metti sul fondo di una pentola 2 cucchiai d'olio, uno spicchio d'aglio e un rametto di rosmarino e falli andare fino a quando l'olio si sarà insaporito ben bene, togli l'aglio e il rosmarino, aggiungi qualche mestolata di fagioli ed un po' della loro acqua di cottura, lascia sobbollire per qualche minuto, poi passa il tutto col frullatore a immersione.

Metti sul fondo della scodella un ramaiolo di passato di fagioli, aggiungi un cucchiaio di polipetti ed un cucchiaio di fagioli, decora con un paio di foglioline di salvia.

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #zuppe
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

6 grossi carciofi

gr.500 di patate

1 porro

1 spicchio d'aglio

1 kg di cozze

gr.300 di pomodorini a ciliegia

olio, sale, pepe

qualche fogliolina di timo

 

Metti un goccio d'olio in una pentola, aggiungi il porro tagliato a listarelle e l'aglio e falli rosolare , aggiungi ora i carciofi puliti e tagliati a pezzettoni, le patate a tocchetti e copri il tutto con dell'acqua, aggiusta di sale e porta a cottura, quindi passa tutto al frullatore.

Pulisci le cozze e poi mettile in una grossa padella e lascia che si aprano a fuoco vivo, quindi puliscile e tienile da parte.

Dividi i pomodorini a metà.

Stendi sulla placca del forno un foglio di cartaforno, poggiaci i pomodorini con la parte tagliata rivolta verso l'alto, salali, spolverali leggermente di zucchero, cospargili di timo e mettili nel forno a 200° ad appassire per qualche minuto.

Metti sul fondo di ogni scodella un paio di romaioli di passato di carciofi, aggiungi qualche cozza e qualche pomodorino confit, spolvera di pepe e temina con un filo d'olio.

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #zuppe
foto C.Sechi

foto C.Sechi

W la pappa col pomodoro! Cantava Giamburrasca, già...ma come si fa  'sta pappa? Chi dice che si fa con l'aglio e chi con le cipolle, in realtà, come tutte le ricette nazional-popolari...si fa con quello che c'è, l'importante è usare il pane toscano leggermente raffermo, avete solo dei panini? Non provateci nemmeno! Il pane toscano senza sale è di rigore.

 

Ingredienti:

 

1kg di pomodori maturi, vanno bene i perini, i datterini, i Sanmarzano oppure i fiorentini rugosi.

1 cipolla

1 spicchio d'aglio

un paio di scorzette di limone

1/2 kg di pane toscano raffermo

qualche foglia di basilico fresco

olio extravergine d'oliva (possibilmente toscano)

sale , pepe q.b.

acqua o brodo vegetale q.b.

 

...Proprio così, c'è chi dice che la vera pappa col pomodoro si fa con l'aglio, e chi invece la vuole con la cipolla, io  per non far torto a nessuno li uso tutti e due.

 

Fai bollire una pentola d'acqua, immergici i pomodori, spellali e poi tritali grossolanamente a coltello.

Metti un po' d'olio sul fondo di una casseruola, aggiungi l'aglio, fallo imbiondire e poi toglilo, aggiungi ora la cipolla tritata finemente e lasciala appassire a fuoco basso,aggiungi i pomodori, la buccia di limone e porta a cottura, aggiusta di sale e unisci il basilico.

Taglia il pane a cubetti.

Prepara un po' di brodo vegetale o di acqua bollente.

Versa i cubetti di pane nella casseruola col pomodoro e cuoci mescolando bene, aggiungi un po' di brodo di tanto in tanto fino a quando il pane risulterà...una pappa.

Impiatta, aggiungi una fogliolina di basilico, una spolverata di pepe nero e un filo d'olio buono.

 

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #zuppe
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

gr.200 di fave secche sgusciate

uno spicchio d'aglio

un mazzo di cicoria

una decina di pomodorini a ciliegia

olio, sale, pepe q.b.

 

Anche per questa ricetta ho usato la pentola a pressione ed è in pratica, una rivisitazione del macco di fave o della zuppa di fave e cicoria.

 

Metti sul fondo della pentola a pressione un goccio d'olio e uno spicchio d'aglio e fallo andare per un minuto o due in modo che l'olio si insaporisca, aggiungi ora le fave secche e tanta acqua quanto basta a coprirle completamente , più altre 6-7 dita, aggiusta di sale e fai cuocere per 10 minuti  calcolando il tempo da quando la pentola inizia a fischiare.

Scoperchia la pentola, controlla la cottura travasa il tutto in un'altra pentola e passa il tutto col frullatore a immersione, poi tieni da parte.

Metti un coccio d'acqua sul fondo della pentola a pressione, aggiungi la cicoria lavata e tagliata e fai cuocere per 5 minuti da quando la pentola inizia a fischiare quindi controlla la cottura e passa il tutto col frullatore ad immersione.

Metti un goccio d'olio in un padellino, taglia i pomodorini in quattro spicchi e falli scaldare velocemente in padella senza farli appassire, aggiungi un po' di sale.

Versa sul fondo di ogni scodella un ramaiolo di passato di fave, versa al centro un cucchiaio di passato di cicoria , aggiungi quattro spicchi di pomodoro per decorare, e infine aggiungi un goccio d'olio ed un pizzico di sale.

 

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #zuppe
foto C.Sechi

foto C.Sechi

...E poi va a finire che le cose semplici sono sempre le più buone...

 

Ingredienti:

 

1/2 porro

4 patate bianche

un mazzo di cavolo nero

5-6 pomodori secchi

2 cucchiai di pinoli

olio extravergine d'oliva

sale, pepe q.b.

 

Anche stavolta ho usato la pentola a pressione che velocizza il tutto, ma naturalmente potete cucinare questa zuppa anche in maniera tradizionale.

Pulisci il cavolo nero e lessalo in pochissima acqua con pochissimo sale  (con la pentola a pressione ci vogliono 5 minuti da quando inizia a fischiare).

Scola il cavolo e tritalo grossolanamente.

Trita a coltello anche i pomodori secchi e i pinoli e amalgamali al cavolo.

Metti nella pentola a pressione: 1/2 litro d'acqua salata o brodo vegetale se preferisci, il porro e le patate tagliate a pezzettoni e fai cuocere per 5-7 minuti da quando fischia, trascorso questo tempo spegni la fiamma, frulla la zuppa col frullatore a immersione e comincia a impiattare.

Aiutandoti con un coppapasta metti al centro di ogni scodella un paio di cucchiai del composto di cavolo, pinoli e pomodori secchi, pressa con un cucchiaio, togli il coppapasta e aggiungi un ramaiolo di zuppa, aggiungi ora un filo d'olio e se vuoi, anche una grattatina di pepe nero.

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #zuppe
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Perché ho chiamato la zuppa in questo modo strano?

Perché sicuramente a Cristoforo Colombo, data la sua frequentazione col mare, sarà capitato di mangiare una zuppa di pesce, e visto che fra i prodotti che ha portato dall'America ci sono anche i fagioli, ecco qua la zuppa alla Colmbo, preparata con totani e fagioli, niente di nuovo però, è solo una delle tante zuppe di mare che fa parte della nostra tradizione, un po' in disuso forse e poco conosciuta,ma che vale la pena di riproporre.

 

Ingredienti:

 

gr.500 di totani

gr.200 di fagioli cannellini

un bicchiere di passato di pomodoro

1/2 bicchiere di vino rosso

1 peperoncino piccante

1 spicchio d'aglio

un bel ciuffo di prezzemolo

olio, sale

Qualche fetta di pane tostato

 

Dopo aver tenuto i fagioli a bagno per una notte, lessali in acqua salata con l'aggiunta di uno spicchio d'aglio.

Pulisci i totani e tagliali a rotelle.

Prepara un trito finissimo di aglio e prezzemolo, mettilo in pentola con un filo d'olio e fallo andare per un minuto o due stando attento a non bruciarlo, aggiungi i totani, falli scottare, bagnali col vino, aggiusta di sale, aggiungi anche il peperoncino e aspetta che il vino sia evaporato, a questo punto aggiungi il passato di pomodoro ed i fagioli e termina la cottura, se la zuppa dovesse restare un po' troppo asciutta, aggiungi un po' di brodo di fagioli.

Taglia le fette di pane e tostale, impiatta la zuppa ed aggiungi su ogni scodella un paio di fette di pane.

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #zuppe
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

5-6 grosse patate

2 cipolle bianche

gr.250 di bacon tagliato a cubetti

un rametto di rosmarino

brodo di carne q.b.

1/2 bicchiere di latte

una noce di burro

un cucchiaino di curry

gr.200 circa per le cialde di parmigiano grattugiato

una fetta di pane casereccio rafferma

olio, sale

 

Fai bollire le patate con la buccia in acqua salata, scolale, sbucciale e passale allo schiacciapatate e se occorre anche al setaccio, aggiungi il brodo di carne, il latte, la noce di burro fino a raggiungere una consistenza cremosa, infine aggiungi il curry.

Taglia le cipolle a rotelle e friggile in poco olio.

Taglia il bacon a cubetti e friggilo senza grassi con la sola aggiunta di un rametto di rosmarino.

Spennella d'olio extravergine di oliva la fetta di pane, tagliala a cubetti piuttosto piccoli e mettila a tostare nel microonde.

Prepara le cialde di parmigiano:

Metti sul fuoco un padellino antiaderente, appena sarà caldo a dovere spolvera di parmigiano grattugiato, lascia che si sciolga e togli dal fuoco.

Assembla il piatto:

Metti in ogni fondina: un paio di ramaioli di crema di patate, qualche cipolla fritta, un cucchiaio di cubetti di bacon ed un cucchiaio di cubetti di pane tostato.

 

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #zuppe
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

4-5 carote

2 patate

brodo di pollo q.b.

un ciuffo di coriandolo fresco tritato

una cipolla

3 cucchiai di piselli anche surgelati

un bicchiere di panna acida

un pizzico di curcuma

un ciuffo di erba cipollina tritata

 

Pulisci le carote  e la cipolla, sbuccia le patate, taglia il tutto a pezzettoni, aggiungi il trito di coriandolo e fai lessare in un po' di brodo di pollo (lo confesso, ho usato la pentola a pressione, si fa in un attimo!)

Appena le verdure saranno cotte passale  col  frullatore a immersione.

Fai sbollentare i piselli.

Impiatta mettendo in ogni fondina un paio di ramaioli di zuppa, un paio di quenelle di panna acida, una cucchiaiata di piselli e una spolverata di erba cipollina e curcuma.

Se poi vogliamo esagerare...qualche crostino di pane non ci starebbe male...

 

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #zuppe
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Sarà...ma con questo freddo, anche se siamo solo al 1°ottobre, io dichiaro ufficialmente aperto l'inverno, così ho pensato di preparare questa zuppa bella calda , facilissima e "confortante".

 

Ingredienti:

 

per la crema di patate:

 

1/2 litro di brodo di carne

una grossa cipolla

2 grosse patate...anche 3

un bicchiere di latte intero

 

Per il ragout di finocchiona:

 

gr.300 di finocchiona sbriciolona (è un salume toscano simile ad un salame aromatizzato al finocchio)

una cipolla

1 cucchiaino di concentrato di pomodoro

1/2 bicchiere scarso d'acqua

2 fette di pane toscano tostate e tagliate a cubetti

un cucchiaino di caffè in polvere

qualche fogliolina di origano fresco (facoltativo)

qualche pezzettino di parmigiano tagliato a scaglie

olio, sale q.b.

 

Prepara la crema di patate:

 

Metti nella pentola a pressione il brodo, una cipolla e le patate sbucciate e cuoci il tutto per 7 minuti da quando la pentola inizierà a fischiare, spegni la fiamma, lascia sfiatare la pentola e poi frulla il tutto col frullatore ad immersione, aggiungi un po' di latte ed è pronta.

 

Prepara il ragout di finocchiona:

 

Metti un goccio d'olio in una pentola, aggiungi una cipolla tagliata finemente e lasciala soffriggere lentamente, aggiungi la finocchiona sbriciolona spezzettata grossolanamente e cuoci per 2-3 minuti, aggiungi ora il concentrato di pomodoro sciolto nell'acqua e lascia ritirare il tutto.

Attenzione non salate il ragout prima di averlo assaggiato , il sale contenuto nella finocchiona potrebbe essere sufficiente!

Taglia le fette di pane a dadini e tostale nel microonde.

 

Impiatta:

 

Versa in un piatto fondo un ramaiolo o due di crema di patate, aggiungi un cucchiaio di ragout di finocchiona, qualche dadino di pane,alcune scaglie di parmigiano, alcune foglioline di origano fresco ed un spolverata leggerissima ( MA PROPRIO LEGGERISSIMA!!!) di polvere di caffé.

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #zuppe
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Quando sale un po' di nostalgia dei tempi passati, in una fredda sera d'inverno, che c'è di meglio di una zuppa avvolta nel ricordo?

 

Ingredienti:

 

1/2 kg di fagioli con l'occhio

una cipolla

un cucchiaino raso di concentrato di pomodoro

acqua, sale

una manciata di foglie di spinaci

olio

 

Meti i fagioli a bagno per una notte.

Trita una grossa cipolla e falla soffriggere in poco olio, aggiungi pochissimo concentrato di pomodoro, i fagioli e l'acqua, aggiusta di sale e fai bollire il tutto lentamente.

Lava gli spinaci e tritali grossolanamente con le mani, mettili in pentola assieme ai fagioli e fai cuocere per un paio di minuti, poi spegni la fiamma.

Questa zuppa, della quale era golosissima mia nonna Vittoria, si accompagna molto bene , oltre che alla pasta corta, anche a crostini di pane tostato.

 

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

commento(i)
1 2 3 4 5 6 > >>

Post recenti

Ospitato da Overblog