Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Blog di cuochinonsinasce.it

Blog di cuochinonsinasce.it

Blog di cucina per chi ama la buona tavola, fatto di ricette facili, sicure (tutte sperimentate) che stupiranno i tuoi ospiti!

Post con #dolci fritti e frittelle categoria

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #dolci fritti e frittelle
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

Per le cialde dei cannoli:

gr.300 di farina 00

gr.50 di zucchero semolato

1/4 di cucchiaino di bicarbonato

un pizzico di cannella

la scorza grattugiata di un limone

4 cucchiai di marsala

4 cucchiai di burro morbido

1 uovo grande ( tuorlo e albume separati)

2 litri di olio per friggere

un pizzico di sale

 

Per la farcia:

gr.400 di ricotta

gr.150 di yogurt greco

gr.150 di zucchero a velo

la scorza grattugiata di 2 limoni

il succo di 1 limone

qualche  pezzettino di cedro candito

gr.75 di pistacchi tritati grossolanamente

zucchero a velo q.b.

 

 

foto C.sechi

foto C.sechi

Per i cannoli occorrerebbero dei cilindretti appositi in alluminio ma, se non li avete, potete procedere alla vecchia maniera, utilizzando dei cilindretti di bambou essiccatoi al sole , come quelli della foto.

 

Prepara la pasta dei cannoli:

disponi la farina a fontana, aggiungi lo zucchero, il bicarbonato, la cannella, la scorza grattugiata del limone, il marsala, il, burro morbido, il tuorlo d'uovo e impasta il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo che , avvolto nella pellicola trasparente farai riposare per una ventina di minuti.

Stendi l'impasto in modo da ottenere delle strisce molto sottili ( io ho usato la macchinetta  elettrica), ricavane poi dei quadrati di circa cm.10.

Spennella i cilindretti  con dell'olio, avvolgi ognuno di essi con un quadrato di pasta, sigilla con l'albume e friggi in olio profondo.

Sfila i cannoli dai cilindretti quando sono ancora caldi e tienili da parte.

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Prepara la farcia:

Metti in una bastardella: la ricotta, il mascarpone, lo yogurt greco, lo zucchero a velo, la scorza grattugiata dei limoni, il succo di limone e amalgama il tutto, poi trasferisci il composto in una sach a poche che terrai in frigo fino al momento di servire.

Trita i pistacchi.

Taglia il candito a striscioline.

I cannoli vanno preparati al momento , altrimenti perdono molto del loro fascino, io li preparo direttamente in tavola davanti ai miei ospiti e...il successo è assicurato!!!

Farcisci i cannoli, decorali con granella di pistacchio e cedro candito e spolvera di zucchero a velo.

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #dolci fritti e frittelle
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

gr.200di farina 00

gr.60 di zucchero semolato

2 uova intere

8 cucchiai di latte intero

1/2 bustina di lievito vanigliato

la buccia grattugiata di un'arancia, o di un limone se preferite

una presa di sale

olio per friggere

zucchero semolato q.b.

 

Sbatti le uova in una bastardella, aggungi lo zucchero e amalgama con le fruste, aggiungi ora la buccia grattugiata dell'arancia, il latte ,una presa di sale e continua a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Amalgama la farina al lievito e aggiungilo all'impasto sempre mescolando.

Friggi in olio profondo, scola le frittelle, se vuoi, come vedi nella foto le puoi farcire di crema (la ricetta a "salse base")e infine spolvera di zucchero.

Inutile dire che calde sono ancora più buone.

Tanti auguri a tutti i papà.

 

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #dolci fritti e frittelle
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

gr.450 di latte intero

gr.80 di burro fuso

gr.100 di zucchero

gr.400 di farina 00

4 uova

gr.40 di lievito di birra.

marmellata q.b.

zucchero semolato q.b.

 

Scalda il latte a 35°40° gradi, aggiungi  le uova e il burro fuso e amalgama bene il tutto.

Metti 3-4 cucchiai di questo composto in una scodellina insieme al lievito di birra sbriciolato e amalgama bene in modo che il lievito si sciolga.

Versa il lievito così sciolto nella bastardella col latte, le uova e il burro, aggiungi lo zucchero, la farina , amalgama ancora, copri con una pellicola trasparente e un panno di lana e fai lievitare in un luogo caldo per 40-50 minuti.

Metti abbondante olio nella friggitrice o in una pentola capiente e quando l'olio sarà ben caldo versaci una cucchiaiata del composto, fai dorare bene, scola le frittelle e lascia che si asciughino su una carta da fritti, spolvera di zucchero semolato.

Fai un foro nelle frittelle.

Riempi di marmellata la sach a poche, versa nel foro un po' di marmellata e sono pronte.

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #dolci fritti e frittelle

frittelle2.jpg

foto C.Sechi

...Lo so, lo so che queste non sono altro che le frittelle di San Giuseppe, ma siccome non ritrovavo più le foto, eccovele adesso, un po' in ritardo, sul binario 9 e 3/4.

 

Ingredienti:

gr.300 di riso carnaroli

1 litro di latte

un pizzico di sale

gr.100 di zucchero

gr.100 di zibibbo

un bicchierino di brandy

2 uova

una bustina di lievito vanigliato

farina q.b.

olio per friggere

frittelle3.jpg

foto C.Sechi

 

Fai bollire il riso nel latte insieme ad un pizzico di sale, alla fine il latte dovrà rimanere  completamente assorbito.

Metti lo zibibbo a mollo nel brandy e fallo ammorbidire.

Metti il riso bollito in una bastardella, aggiungi le uova, lo zibibbo, lo zucchero, 3-4 cucchiai di farina e il lievito vanigliato, amalgama il tutto molto bene. Aiutandoti con due cucchiai prepara delle piccole quenelle e friggile in olio profondo, scolale bene, asciugale su  della carta da cucina, spolvera di zucchero e servi caldissime.

San Giuseppe è passato, ma sono buone anche a Pasqua!

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #dolci fritti e frittelle

cannoli.jpg foto C.Sechi

 

Ingredienti:

 

gr.250 di farina

gr.340 di zucchero

gr.25 di burro

1 albume

1/2 bicchierino di Marsala

una presa di sale

1 cucchiaio di cacao amaro (facoltativo)

gr.700 di ricotta

gr.150 di cioccolato fondente

gr.200 di canditi

olio per friggere q.b.

zucchero a velo q.b.

 

Disponi la farina a fontana, aggiungi lo zucchero, l'albume, il burro ammorbidito e il Marsala e lavora il tutto molto bene, poi fai riposare l'impasto per un' ora circa.

Stendi l'impasto in una sfoglia sottile un paio di millimetri, ritagliala in quadrati di circa 10 cm di lato e avvolgi i quadrati così ottenuti sugli appositi cilindri sigillando bene.

Friggi in olio profondo, scola i cannoli e falli asciugare su carta per fritti, quindi sfilali dai cilindri.

Passa la ricotta al setaccio e lavorala con lo zucchero ,i canditi e il cioccolato tritato, trasferisci l'impasto in una sacca per dolci  e farcisci i cannoli solo al momento di servirli, decora con altri canditi.

 

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #dolci fritti e frittelle

Questa frittelle, che nella versione più semplice, senza mele uvetta e pinoli si chiamano "frittelle ripiene di vento" sono le antenate rinascimentali del "bigné".

Oggi, sbagliando, chiamiamo bigné quei dolcetti cotti al forno che poi farciamo con la crema  che sono fatti con la medesima formula e che in realtà si chiamerebbero "chou", mentre i bigné sono fritti, proprio come queste frittelline che vi propongo , la cui ricetta ha l'ardire di essere arrivata fino ai giorni nostri nientepopodimeno che dalla corte dei Medici.

 

 

frittelle.jpg foto C.Sechi

 

Ingredienti:

 

gr 90 di farina

3 uova

una noce di burro

un bicchiere d'acqua

una presa di sale

cannella in polvere q.b.

un chiodo di garofano tritato

una mela tagliata a dadini piccolissimi

un cucchiaio di zibibbo

un cucchiaio di pinoli

 

Fai bollire l'acqua col burro e la presa di sale, rovesciaci la farina tutta in una volta e mescola energicamente fino a quando l'impasto si sarà rassodato e comincerà a sfrigolare.

Togli dal fuoco e aggiungi le uova una alla volta, fino ad ottenere un impasto morbido e vellutato, aggiungi anche lo zibibbo, i, pinoli, la mela , la cannella e il chiodo di garofano, amalgama bene e friggi in olio profondo prendendo un po' d'impasto alla volta.

Servi ancora calde cosparese di zucchero a velo

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #dolci fritti e frittelle

Ingredienti:

 

1 litro di latte

3 hg di semolino

2 hg di zucchero

2 uova intere

zucchero al velo q.b.

olio per friggere

la scorza grattugiata di un'arancia o, se preferite, di un limone.

 

Porta ad ebollizione il latte con lo zucchero e la scorza grattugiata dell'arancia, appena bolle versaci il semolino e porta a cottura sempre mescolando, alla fine l'impasto dovrà avere la consistenza della polenta.

Togliete il semolino dal fuoco, aggiungete le uova e amalgamate velocemente, quindi stedete l'impasto su un foglio di carta forno o su una leccarda in modo da ottenere una sfoglia di circa 3 cm. di altezza.

Fai raffreddare, quindi taglia il tutto a dadini o a losanghe e friggi in olio profondo.

Scola i quadrotti, spolvera di zucchero a velo , ma va bene anche lo zucchero semolato e mangiali quando ancora sono caldissimi.

 

 

frittelle di semolino

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #dolci fritti e frittelle

frittelle-2.jpg:Ingredienti: per 20 pezzi

150 gr di riso (per risotti)
500 gr di latte
3 gr di lievito di birra fresco
1 pizzico di sale
20 gr di latte
50 gr di farina 00
la scorza di mezzo limone biologico
La scorza di 1 arancia biologica
200 gr di miele di zagara
20 gr di acqua
cannella in polvere Q.b
Zucchero a velo q.b
Olio di arachidi q.b

Procedimento:
versate in una pentola il riso (quello per fare il risotto perché contiene maggiore quantità di amido), aggiungete il latte freddo, il pizzico di sale e mettete sul fornello a cuocere finché il riso non abbia assorbito tutto il latte, avendo l' accortezza di mescolare spesso perché il riso ha la pessima abitudine ad attaccarsi sul fondo. Io non metto zucchero nell’impasto, visto che le zeppole andranno tuffate nel miele.
Quando il latte sarà stato completamente assorbito e il riso sarà cotto, trasferite il tutto in una ciotola e fate intiepidire. Passo successivo sarà aggiungere la scorza degli agrumi, la farina e il lievito sciolto in 20 gr di latte, che potrà essere anche freddo di frigo! Il lievito da usare è pochissimo, sia perché la lievitazione lenta, in frigo, non necessita di quantitativi maggiori, sia perché la farina usata è pochissima.
Si formerà un “pappone”, che va mescolato energicamente per far amalgamare il tutto; copritelo con la pellicola e lasciatelo riposare circa 12 ore in frigo. Trascorso questo tempo, portatelo a temperatura ambiente per 2 ore, più o meno, e poi formate, con le mani bagnate, dei bastoncini. Sistemateli in fila su un vassoio coperto di carta forno; finita questa operazione, passate alla frittura.
Potete servirvi di una friggitrice o di una padella dai bordi alti, colma di olio perché le zeppole vanno fritte in immersione. L’olio dovrà essere a circa 180°. Tuffate pochi pezzi per volta e man mano che si doreranno uniformemente, scolate con una schiumarola e mettete su carta paglia, per far scolare l’eccesso di olio.
In un tegame, o in una ciotola (se possedete un microonde) fate scaldare il miele addizionato di acqua e, con questo, irrorate le zeppole, dopo averle sistemate in una pirofila. Una spolverata di zucchero a velo, una di cannella e servite, se

 potete frittelle435_n.jpg foto Melita Privitera

Questa è una ricetta di Melita Privitera

GRAZIE MELITA!

 

Leggi i commenti

commento(i)
Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #dolci fritti e frittelle

cenci-1.jpgfoto E.Fabbricenci-3.jpgIngredienti:

 

1/2 kg. di farina

3 uova

gr.60 di burro

1 cucchiaio e 1/2 d'olio

gr.50 di zucchero

una spruzzata di cognac

1/2 bustina di lievito vanigliato

un pizzico di sale

1/2 arancia spremuta

la buccia di un'arancia grattugiata

 

Sciogli il burro sul fuoco e aspetta che intiepidisca.

Disponi la farina a fontana e impasta insieme tutti gli ingredienti

tira una sfoglia sottilissima (solitamente io la tiro all'ultimo buco della macchinetta).

Taglia la sfoglia a rettangoli e friggi in olio caldo (pochi pezzi alla volta) e asciuga con carta da cucina.

Alla fine puoi spolverare con zucchero a velo.

 

Questa ricetta me l'ha data Elena Fabbri, che l'altra mattina è arrivata a scuola con una cesta enorme di cenci, erano così buoni che ce li siamo spolverati in 5 minuti!!! Grazie Elena, peccato che carnevale viene una sola volta all'anno!

 

P.S.

I cenci, nelle altre regioni d'Italia si chiamano chiacchiere o bugie. cenci-2.jpg

Leggi i commenti

commento(i)

Post recenti

Ospitato da Overblog