750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog di cuochinonsinasce.it

Blog di cuochinonsinasce.it

Blog di cucina per chi ama la buona tavola, fatto di ricette facili, sicure (tutte sperimentate) che stupiranno i tuoi ospiti!

primi

Pubblicato su da cuochisidiventa.it
Con tag : #primi
Foto C.Sechi

Foto C.Sechi

Ingredienti:

 

Una confezione di ziti

una bottiglia di passata di pomodoro

uno spicchio d'aglio

un ciuffo di basilico

olio, sale q.b.

un cucchiaino di  'nduja

gr.100 di caciocavallo grattugiato

gr. 100 di parmigiano grattugiato

3 melanzane

olio per friggere

uno stampo per ciambellone

 

Taglia le melanzane a fette di 1/2 cm e friggile in olio profondo, scolale aggiustale di sale e , prima che raffreddino completamente, rivesti con queste uno stampo per ciambellone.

Prepara la salsa: Fai insaporire uno spicchio d'aglio in un po' d'olio, aggiungi la  'nduja  e lascia che si sciolga, infine aggiungi il passato di pomodoro e cuoci fino a quando la salsa avrà raggiunto la giusta consistenza, aggiusta di sale e aggungi il basilico.

In una grossa padella o in una pentola molto grande, lessa  li ziti stando attenta che non si rompano e non si appiccichino fra loro, cuocili un po' al dente, scolali e passali sotto l'acqua fredda per mantenere la cottura al dente,

Aiutandoti di santa paziensa, rivesti lo stampo con gli ziti, alternandoli a salsa di pomodoro e i due formaggi grattugiati, infine chiudi con le melanzane rimaste e inforna a 180° per una mezzoretta, passato questo tempo, capovolgi lo stampo su un piatto di portata e servi in tavola. Sentirai che bontà!

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa.it
Con tag : #primi

gnocchetti sardi

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

 

Per i Malloreddus:

gr.500 di farina di semola rimacinata

acqua q.b

sale q.b.

 

Per il sugo:

2 grosse cipolle

2 carote

2 costole di sedano

1 rametto di rosmarino

un ciuffetto di foglie di salvia

una foglia di alloro

uno spicchio d'aglio

un cucchiaino da caffè di concentrato di pomodoro

la scorza di un limone

un bicchiere di vino rosso

una grossa noce di burro

parmigiano q.b. olio e sal q.b.

 

Trita finemente la carota, il, sedano, la cipolla, l'aglio e mettili a soffriggere in una casseruola con un po' d'olio, aggiungi la scorza di un limone tagliata a pezzettini, ( usa il pelapatate, così la scorza resterà più sottile), aggiungi anche l'alloro, il rosmarino e la salvia e cuoci a fuoco basso col coperchio fino a quando il soffritto risulterà ben cotto, aggiusta di sale , aggiungi il concentrato di pomodoro e il vino , scopri la pentola e fai sfumare, a cottura ultimata e a fuoco spento aggiungi il burro.

Prendi ora una bastardella, rovesciaci la farina di semola di grano duro rimacinata, aggiungi un po' di sale e acqua tiepida quanto basta per formare un impasto omogeneo che trasferirai sulla spianatoia, lavoralo ancora un po' e poi lascialo riposare per una decina di minuti, trascorso questo tempo riprendi l'impasto e forma dei cilindri  dello spessore di un dito dal quale ricavera  dei tocchetti di un centimetro circa

Prendi ora l'apposito attrezzo e schiaccia ognuno dei tocchetti di pasta sull'attrezzo in legno inmodo che si arrotolino su se stessi formando degli gnocchetti

A questo punto non ti rimane che lessarli in abbondante acqua salata, poi, dopo averli scolati, condiscili col sugo scappato e spolvera con abbondante parmigiano.

Buon appetito!

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa.it
Con tag : #primi
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredenti:

per la sfoglia:

2 uova intere

farina 00 e farina di semola in parti uguali q.b

3 bustine di zafferano

 

per la farcia:

una burrata

4 cucchiai di parmigiano grattugiato

 

per la salsa:

un mazzo di cime di rapa

uno spicchio d'aglio

una patata piccola

olio, sale

un cucchiaino di nduja

 

Prepara la sfoglia impastando la farina, le uova e lo zafferano, lascia riposare l'impasto per circa 30 minuti e prepara la farcia.

Passa al frullatore la burrata, aggiungi il parmigiano grattugiato e impasta il tutto.

Riprendi la pasta, stendila col matterello in una sfoglia sottilissima, poi con un coppapasta ritaglia dei cerchi che farcirai con un cucchiaio di farcia, richiudili a piacere e tieni da parte.

Pulisci le cime di rapa.

Metti in una grande padella: l'aglio, la nduja  e l'olio, fai andare per qualche minuto , poi unisci le cime di rapa lavate e scolate ...ma non troppo, aggiusta di sale e copri col coperchio.

Continua la cottura girandole di tanto in tanto, cuoci fino a quando risulteranno sufficientemente asciutte.

Lessa una piccola patata, una volta cotta passala allo schiacciapatate, aggiungi le cime di rapa precedentemente frullate e un po' d'olio.

Cuoci i ravioli in abbondante acqua salata, scolali e condiscili con la crema di cime di rapa.

 

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa.it
Con tag : #primi
foto C.Sechi

foto C.Sechi

Per la pasta:

gr.500 di farina di semola rimacinata

acqua tiepida q.b.

Per la salsa:

2 salsicce

2 cipolle

un ciuffo di salvia

2 rametti di rosmarinao

uno spicchio d'aglio

la buccia di un'arancia

il succo di un'arancia

1/2 bicchiere di vino bianco

1/2 cucchiaino di semi di finocchietto selvatico

4-5 cucchiai di salsa di pomodoro, non di più

olio, sale q. b.

Impasta la farina con l'acqua e poi fai riposare l'impasto avvolto in una pellicola trasparente, intanto prepara la salsa.

Trita grossolanamente le cipolle e falle andare in una casseruola, trita l'aglio e il rosmarino e uniscilo al soffritto, aggiungi anche la salvia e appena il soffritto sarà pronto aggiusta di sale, aggiungi il finocchietto e la salsiccia spezzettata, cuoci per qualche minuto, aiutandoti col pelapatate sbuccia l'arancia in modo da ottenere solo la parte arancione e uniscila al soffritto, spremi l'arancia  e usa il succo per sfumatre, appena il succo sarà ritirato della metà aggiungi anche il vino bianco, lascia che evapori quasi  completamente e aggiungi ora 4-5 cucchiai di salsa di pomodoro e fai ritirare.

Prendi l'impasto della pasta, stendilo col matterello in una sfoglia non troppo sottile poi, poggia le strisce ottenute sulla "chitarra", passaci sopra il matterello e ottieni gli spaghetti alla chitarra.

Cuoci la pasta in abbondante acqua salata e condiscila col sughetto facendola saltare in padella.

 

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa.it
Con tag : #primi

gnocchi ripieni di taleggio

foto C.Sechi

foto C.Sechi

Ingredienti:

3 grosse patate vecchie a pasta bianca

farina 00 q.b

farina di semola q.b.

sale

duecucchiai di burro chiarificato

3 cucchiai di nocciole spellate

abbondante parmigiano

gr. 150 di Taleggio

un rametto di rosmarino, o di salvia se preferite.

 

Cuoci le patate in acqua salata, scolale, spellale e passale al passa patate, lascia che diventino quasi fredde, aggiungi un po' di sale e farina 00 quanto basta, amalgama il tutto fino ad ottenere un impasto morbido ma modellabile e non appiccicoso.

Arrotola l'impasto in modo da ottenere un "serpentone" che dividerai a tocchetti.

Taglia a cubetti il taleggio, metti dentro ad ogni tocchetto d'impasto un cubetto di taleggio, richiudi e forma una pallina grande poco meno di una noce, passala nella semola e tienila da parte, continua così fino a teminare gli ingredienti.

Trita grossolanamente le nocciole e falle tostare in poco burro assieme al rosmarino.

Lessa gli gnocchi in abbondante acqua salata.

A parte sciogli dell'altro burro in una padella, appena gli gnocchi vengono a galla scolali bene e falli saltare in padella col burro fino a farli dorare leggermente, aggiungi ora anche il burro con le nocciole tostate, impiatta e spolvera di parmigiano.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa.it
Con tag : #primi

Crapa Pelada l'ha faa i turtei ghe ne da minga ai soi fratei, i so fratei han faa la fritada ghe ne da minga a crapa Pelada

Foto C. Sechi

Foto C. Sechi

Per questi tortelli di SEDANO RAPA vi occorreranno:

 

Per la pasta dei tortelli:

farina di semola rimacinata 2/3

farina di grano arso 1/3

acqua q.b.

 

per la farcia:

un sedano rapa

gr.150 di parmigiano grattugiato

un cucchiaio di Philadelphia

 

per condire:

olio extravergine d'oliva q.b.

un cucchiaino di n'duja

un filetto d'acciuga

6 -7 pomodorini

3 cucchiai di pangrattato

 

Impasta le farine con un po' d'acqua e ricavane un impasto denso e liscio che avvolgerai nella pellicola trasparente e lascerai riposare, intanto prepara la farcia.

Pulisci il sedano rapa, taglialo a cubetti piuttosto piccoli e falli andare in padella con un goccio d'olio, sale, e 3-4 cucchiai d'acqua, cuoci col coperchio fino a quando il sedano rapa risulterà morbido (eventualmente aggiungi altra acqua, ma alla fine il tutto dovrà risultare piuttosto asciutto.)

Passa il sedano rapa allo schiacciapatate, aggiungi il parmigiano grattugiato e il philadelphia e impasta il tutto.

Stendi la pasta molto sottile, ricavane dei dischi di  circa 6-7 cm di diametro, faciscili e chiudili.

Prepara il condimento:

In una padella fai sciogliere la n'duja in un po' d'olio, aggiungi il filetto d'acciuga e lascia che si sciolga, infine aggiungi i pomodorini tagliati a dadini e fai andare per pochi minuti.

A parte tosta il pangrattato in un po' d'olio.

Anzichè il pangrattato puoi tostare delle briciole di pane raffermo.

Cuoci i tortelli, scolali, falli saltare nel sughetto, impiatta e spolvera di pangrattato.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa.it
Con tag : #primi
Foto C.Sechi

Foto C.Sechi

ingredienti:

 

2 grosse cipolle

olio e sale qb

1/2 cucchiaino di nduja (facoltativo)

4 cucchiai di pangrattato

un cucchiaino raso di concentrato di pomodoro

3 dita di vino bianco

qualche scaglia di parmigiano

(facoltativo)

un cucchiaio di olive taggiasche

 

Taglia finemente le cipolle e falle appassire in poco olio,aggiungi la nduja, le olive e il concentrato di pomodoro, sfuma col vino e termina la cottura.

Mentre cuoce la pasta , fai tostare il pangrattato in poco olio.

Scola la pasta, falla saltare in padella assieme alle cipolle, spolvera di pangrattato e se vuoi, aggiungi qualche scaglia di parmigiano

Varianti: puoi aggiungere qualche cappero, o qualche pomodoro secco o un filetto d'acciuga, ma anche solo con le cipolle e il pangrattato è buonissima.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa.it
Con tag : #primi

cappelletti di zucca...un po' anglosassoni

foto C.Sechi

foto C.Sechi

...Perchè un po' anglosassoni? Perchè nell'impasto della farcia ho messo anche un po' di bacon, (quello vero!) e devo dire che ci sta benissimo, provare per credere!

Ingredienti.

 

Per la pasta:

3 uova intere

farina 00 e farina di semola rimacinata in parti uguali q.b.

un cucchiaio di olio

 

Per la farcia:

una zucca piccolina, ( la mia era grande quanto una palla da rugby)

2 hg di parmigiano grattugiato

1 uovo intero

gr.150 di bacon

noce moscata q.b.

 

Per condire:

abbondante burro

qualche foglia di salvia

gr. 150 di parmigiano grattugiato

una spolverata di pepe nero

 

Pulisci la zucca, tagliata a pezzetti , mettila sulla leccarda, coprila con un foglio di domopack e inforna a 200° fino a quando non risulterà morbida.

Metti nel frullatore il parmigiano e il bacon tagliati a pezzetti e frulla tutto insieme, aggiungi la noce moscata e l'uovo e infine la zucca ormai cotta, passata al setaccio.

NON AGGIUNGERE SALE!!

 Amalgama il tutto e prepara la sfoglia della pasta.

Metti sulla spianatoia un po' delle due farine, metti al centro le uova e l'olio e impasta il tutto, se l'impasto è troppo morbido, aggiungi un po' di farina, poi lavora il tutto molto bene.

Avvolgi la pasta in una pellicola e fai riposare per 20-30 minuti, trascorso questo tempo stendi la pasta aiutandoti con un matterello o con la macchinetta.

Cerca di stendere una sfoglia molto sottile.

Aiutandoti con un coppapasta ritaglia dei dischi di circa 7-8 cm di diametro, metti al centro di ognuno una noce di farcia, chiudi i bordi  e poi dai la classica forma dei cappelletti.

Mentre i cappelletti cuociono in abbondante acqua salata, metti in una padella il burro e la salvia e fi sfrigolare appena.

Scola i cappelletti, condiscili bene facendoli saltare in padella poi, a fuoco spento, aggiungi il parmigiano e il pepe e amalgama. Non ti rimane che impiattare e...PANCIA MIA FATTI CAPANNA!

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa.it
Con tag : #primi
Foto G.Losso

Foto G.Losso

Ingredienti:

5 zucchine chiare

una grossa cipolla

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

un cucchiaio di mandorle

un grosso ciuffo di basilico

un ciuffo di menta

un ciuffetto di timo

la buccia grattugiata di un limone

olio e sale q.b.

 

Lessa 2 zucchini solali e schiacciali con la forchetta fino ad ottenere una crema.

Taglia la cipolla  e gli zucchini rimasti a rondelle  e falli andare in padella con un po', d'olio ed un po' di sale.

Metti nel frullatore: il basilico, il timo, la menta, la buccia del limone (senza la parte bianca), le mandorle e il parmigiano e frulla tutto insieme.

Lessa la pasta, scolala e poi condisci con gli zucchini saltati in padella, la crema di zucchini e il pesto di erbe aromatiche, aggiungi un po' d'olio ed è pronta.

Leggi i commenti

Pubblicato su da cuochisidiventa-it
Con tag : #primi

PICI TOSCANI

foto C. Sechi

foto C. Sechi

In questo periodo, non so perché, ma amo fare la pasta in casa e sperimentare nuovi formati, così oggi ho voluto provare a fare i "pici maremmani", una sorta di spaghettoni fatti a mano, ed eccovi la ricetta:

Per i pici:

gr.500 di farina di semola rimacinata

acqua tiepida q.b.

una presa di sale

Per la salsa:

una grossa cipolla,

una carota,

una costola di sedano

un ciuffo di prezzemolo

un rametto di salvia

un rametto di rosmarino

un cucchiaio o due di olive taggiasche denocciolate

la buccia di un'arancia privata del bianco

un bicchiere di vino rosso

5-6 salsicce

2 cucchiai colmi di triplo concentrato di pomodoro

olio, sale q.b.

 

Prepara la pasta:versa la farina sulla spainatoia, fai la fontana, aggiungi un pizzico di sale , un po' d'acqua tiepida e impasta il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

A questo punto dai all'impasto una forma allungata, taglialo solo al centro e dai all'impasto la forma di un anello che modellerai con le mani fino ad ottenere un unico grosso spaghetto

 

Ora forma una matassa come vedi nel video, e schiacciala delicatamente con le mani.

A  questo punto non ti rimane che tagliarli e preparare la salsa.

Fai un trito con tutti gli odori e fallo soffriggere in una casseruola con un po' d'olio,aggiungi il sale, le olive denocciolate, le bucce dell'arancia private del bianco e le salsicce spellate e sminuzzate, lascia che la carne delle salsicce si asciughi bene, bagna col vino rosso e fai ritirare, a questo punto unisci il concentrato di pomodoro sciolto in un bicchiere abbondante d'acqua  , copri col coperchio, abbassa la fiamma al minimo e fai cuocere lentamente fino a quando la salsa si sarà ritirata.

Cuoci i pici in abbondante acqua salata, scolali e condiscili con la salsa e se vuoi con un po' di parmigiano grattugiato.

Leggi i commenti

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 > >>

Post recenti

Ospitato da Overblog